www.fuoristrada.it | scriveteci | pubblicità






Candelette Cherokee Xj 1987 Log In | Log Out | Indice | Cerca
Amministratori | Iscriviti | Profilo utente

Indice » Jeep » Cherokee XJ » Archivio fino al » Candelette Cherokee Xj 1987 « Precedente Seguente »

Autore Messaggio
 

roberto (Centurione)
New member
Username: Centurione

Messaggio numero: 2
Registrato: 02-2009
Inviato il lunedì 02 marzo 2009 - 16:20:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

Per pubblica conoscenza vi notizio che a causa di rottura della resistenza di 3 delle 4 candelette ho provveduto alla loro integrale sostituzione. La candeletta in questione è la Bosch 0250 201 039, indagando sul perché della rottura ho scoperto che la candeletta in questione diventa incandescente in 4 sec. dall’alimentazione (quando si gira la chiave) come da specifica, mentre il sistema Cherokee, a seconda della temperatura esterna spegne la lampada che segnala il pre-riscaldo dopo 17 secondi con 2 gradi esterni e dopo 13 sec. con 10° esterni continuando ad alimentare la candeletta anche quando si gira la chiave per azionare il motorino d’avviamento. La conseguenza è che le candelette vengono stressate per la lungaggine dei tempi di pre-riscaldamento con accorciamento della loro vita. Non so come si possa intervenire sui tempi di accensione della lampada spia ma per non incorrere nella rottura del filamento della candeletta Vi consiglio di girare la chiave dopo 3-4 secondi al massimo da quando si è accesa la spia, se la compressione è ok! il motore parte normalmente.
 

roberto (Robigit)
Junior Member
Username: Robigit

Messaggio numero: 51
Registrato: 02-2009
Inviato il lunedì 02 marzo 2009 - 16:47:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

grazie roberto....
percaso sai se lo stesso sistema di preriscaldamento e montato sul VM? anche se 17 sec mi sembrano un po tanti....
saluti!
 

Salvatore (Xjeeper)
New member
Username: Xjeeper

Messaggio numero: 7
Registrato: 05-2008
Inviato il lunedì 02 marzo 2009 - 22:02:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

@Centurione: Ti consiglio di (far) controllare bene il timing di preriscaldamento, perché 17 secondi sono un'eternità, sfido io che hai arrostito le candelette... Io non ho cronometrato, ma a 10 secondi non ci arriva davvero...
 

Salvatore (Xjeeper)
New member
Username: Xjeeper

Messaggio numero: 8
Registrato: 05-2008
Inviato il lunedì 02 marzo 2009 - 22:18:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

In tema di candelette, io alcuni mesi fa, "ut abundare" acquistai delle candelette per tenerle di scorta. Dato che ritengo assolutamente maleducato contrarre un mutuo per acquistarle, mi son rivolto ad un signore tedesco su eBay.
Le vende nel suo negozio (Numero oggetto: 120382679527)

Almeno, 16 euro e mezzo per il set completo di candelette non mi sembrano troppi; il mio meccanico le ha esaminate, provate e ha voluto l'indirizzo..

Ci sono anche per il VM...

--- Edit: il tizio ha nick "anhero"

(Messaggio modificato da XJeeper il 02 marzo 2009)
 

roberto (Centurione)
New member
Username: Centurione

Messaggio numero: 3
Registrato: 02-2009
Inviato il martedì 03 marzo 2009 - 09:45:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

Ricordo a tutti che il pre-riscaldo continua anche a spia spenta fino ad accensione avvenuta con il rilascio della chiave. La mia è un'auto di 22 anni fà l'elettronica ha fatto passi da gigante, probabilmente per le candelette dell'epoca la tempistica era OK! Oggi le candelette in max 1-2 sec. raggiungono l'incandescenza in punta e hanno un riscaldamento posteriore di mantenimento, ottenuto dimezzando la tensione di alimentazione, che resta inserito anche a motore acceso, ciò per diminuire le immissioni inquinanti. Oggi comanda l'Elettronica! Non conosco il circuito della mia XJ ma presumo che sia composto da un condensatore e da un sensore di temperatura esterna che carica-scarica il condensatore che determina il tempo. Probabilmente il condensatore e gli altri componenti elettronci si sono deteriorati con l'invecchiamento, il risultato è l'allungamento dei tempi. Basta saperlo, dopo pochi secondi giri la chiave e aggiorni il "sistema"! CMQ se qualcuno avesse lo schema del temporizzatore è invitato a pubblicarlo. Non conosco il sistema di pre-riscaldo del VM se non in generale, posso consigliarti di vedere la candeletta che monta, quindi la sua specifica di funzionamento e poi cronometri i tempi e le modalità di erogazione della tensione. Sò che il VM è gestito da una centralina elettronica che spesso viene rimappata, quindi avrà senz'altro un sistema digitale di controllo. Condividi e vinci, Centurione (Genova)
 

stefano (Sbrad)
Member
Username: Sbrad

Messaggio numero: 378
Registrato: 05-2006
Inviato il martedì 03 marzo 2009 - 16:48:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

Interessante l'argomento, io possiedo un xj dello stesso anno e devo dire che impiega circa 10 secondi a spegnere la spia di preriscaldamento, in inverno ho l'abitudine di far preriscaldare 2 volte le candelette prima di avviare il motore, ma non ho mai avuto problemi, infatti ad oggi non le ho mai cambiate.
Non sono certo che il preriscaldamento continui anche dopo essrsi spenta l'apposita spia, infatti se giro il quadro e non avvio il motore subito dopo lo spegnimento della spia, il motore no parte bene ma tentenna un attimo....
se ci fai caso si sente anche un relee quando si arresta il preriscaldamento, ci vuole silenzio intorno ed un buon orecchio, ma si sente...
 

Salvatore (Xjeeper)
New member
Username: Xjeeper

Messaggio numero: 13
Registrato: 05-2008
Inviato il martedì 03 marzo 2009 - 22:31:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

Uhm... sarò il solito casinista, ma il rumore dello scatto del relé è proprio forte... solo una campana potrebbe non sentirlo nella mia Genoveffa...
Anche io avevo cominciato a far arrostire due volte le candelette quando faceva davvero freddo, ma il meccanico mi ha detto che è perfettamente inutile. Piuttosto bisogna regolare con precisione l'anticipo termico della pompa... Una volta fatto, il mio 2.1 anche in Siberia parte benissimo anche senza aspettare tutto il tempo di riscaldamento delle candelette.
 

roberto (Centurione)
New member
Username: Centurione

Messaggio numero: 5
Registrato: 02-2009
Inviato il mercoledì 04 marzo 2009 - 09:41:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

Non credetemi e accertate quello che succede, è molto semplice, basta collegare una lampada da 12 volt alle candelette (un filo sulla candeletta e l'altro a massa sulla carrozza o sul meno della batteria),quindi girare la chiave e mettere in moto e vedere cosa succede. Preciso che quando si spegne la spia il pre-riscaldo si blocca per riprendere quando si continua a gira la chiave per mettere in moto, cioè le candellette continuano a scaldarsi anche quando gira il motorino d'avviamento con spia spenta. Per Sbrad se hai la compressione a posto e la pompa gasolio idem, è possibile che tu abbia una o più candeletta deteriorate. Le candelette non sono come le lampadine che funzionano o si fulminano, queste hanno una propria vita, un pò come i motori, prima vanno bene, poi benino, poi si interrompono, il sistema per vederlo empiricamente, a mio parere il migliore, poi c'è anche la misura dell'assorbimento ma non rende giustizia, è smontarle vedere che non abbiano addosso residui carboniosi o siano unte, quindi provare ad alimentarle con i 12 della batteria, se il loro stato è ottimale devono scaldare in punta entro i tempi prescritti dalla specifica del produttore per le Bosch 4 sec., se scaldano dietro la punta ce l'hanno quasi sotto la coda, (sostituire). Le candelette lavorano in una specie di cunicolo dal quale sporge solo la punta che è destinata a scaldare la miscela aria e gasolio nebulizzato dagli iniettori al fine di anticipare la detonazione per compressione. Or dunque se riscaldi il cunicolo di alloggio il calore si trasferirà in maggior tempo, probabilmente da qui il ritardo di un cilindro che viene trascinato dagli altri. Per la cronaca 4 candelette Bosch le ho pagate da un amico €.36,00. E' possibile, inoltre, che la partenza "scompensata" sia colpa dello start a cera della pompa di iniezione (Bosch) mal tarato o esausto, lascio questo argomento a Salvatore che mi sembra lo abbia affrontato. Condividi et vinci - Centurione (Genova)

Aggiungi il tuo messaggio qui
Spedizione disabilitata in questo argomento. Contatta il moderatore per maggiori informazioni.
Indice | Messaggi ultime 2 ore | Cerca | Aiuto | Regolamento | FAQ | Top | Home Amministrazione