www.fuoristrada.it | Contattaci






State visitando l'archivio del forum di fuoristrada.it. Il nuovo forum si trova QUI

Cherokee 2.5 td motore VM Log In | Log Out | Indice | Cerca | Profilo utente

Indice » Jeep » Cherokee XJ » Archivio fino al » Cherokee 2.5 td motore VM « Precedente Seguente »

Autore Messaggio
 

nicola (Kikko22)
New member
Username: Kikko22

Registrato: 11-2009
Inviato il sabato 07 novembre 2009 - 14:14:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

Salve a tutti ho acquistato di recente un Jeep Cherokee del '98 motore vm , il precedente propriaterio l'ha fermato in virtù del fatto che il suo meccanico ritiene di essersi rotta la catena di distribuzione,ma secondo voi quel mezzo ha la catena o è ad ingranaggi ?
Grazie per l'attenzione, e se siete meccanici o esperti lasciatemi il vostro numero per avere informazioni .Cell 380/4120822 oppure nicola229@hotmail.it
 

Giorgio (Nero_di_china)
Member
Username: Nero_di_china

Registrato: 04-2007
Inviato il sabato 07 novembre 2009 - 14:24:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

Figurati! siamo qui apposta, la jeep ci strapaga per offrire questo servizio, qualcuno dei nostri HOT LINERS ti contatterà al piu' presto.
Attendi fiducioso!
Ciao
 

graziano pretolani (Xj64)
Member
Username: Xj64

Registrato: 04-2009
Inviato il sabato 07 novembre 2009 - 14:24:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

...ma guarda questo.

La fattura dove la dobbiamo recapitare?

...poi oggi è sabato e non siamo aperti...ci trovi tutti al bar dall'altra parte della strada...


...chero-bba....
 

nicola (Kikko22)
New member
Username: Kikko22

Registrato: 11-2009
Inviato il sabato 07 novembre 2009 - 14:36:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

allora mi sapreste dire qualcosa in merito alla mia richiesta.
 

graziano pretolani (Xj64)
Member
Username: Xj64

Registrato: 04-2009
Inviato il sabato 07 novembre 2009 - 14:43:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

...io entrerei nel post..."SEI NUOVO?...busserei e presentandomi con cordialità....proporrei la domanda....

prova....che sei ancora in tempo....
 

nicola (Kikko22)
New member
Username: Kikko22

Registrato: 11-2009
Inviato il sabato 07 novembre 2009 - 16:06:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

Scusatemi se non mi sono ancora presentato mi chiamo Nicola e desidero togliermi un dubbio quello di sapere se il mio cherokee motore vm ha la catena oppure ad ingranaggi....
Voi del forum sapreste dirmi qualcosa?
 

Giorgio (Nero_di_china)
Member
Username: Nero_di_china

Registrato: 04-2007
Inviato il sabato 07 novembre 2009 - 17:55:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

ingranaggi
 

nicola (Kikko22)
New member
Username: Kikko22

Registrato: 11-2009
Inviato il sabato 07 novembre 2009 - 19:32:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

é sicuro che è a ingranaggi?
 

Giorgio (Nero_di_china)
Member
Username: Nero_di_china

Registrato: 04-2007
Inviato il sabato 07 novembre 2009 - 20:23:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

mah...oddio...adesso che mi ci fai pensare...aspetta, fammi ragionare un attimo...allora... la trasmissione è una cosa complessa...però credo che: le valvole di aspirazione per regolare il flusso di benzina miscelata all'aria, le valvole di scarico per poter regolare il flusso dei gas di scarico e i sistemi preposti al regolare funzionamento di esse, cioè l'albero a camme o albero degli eccentrici che regola la fasatura di apertura di ogni valvola, le punterie. Le aste di distribuzione vengono utilizzate in quei motori dove le camme si trovano sull'estremità dell'albero motore e quindi non si adotta l'albero a camme. I bilancieri quando presenti permettono il funzionamento di un cilindro a quattro valvole con un solo albero di distribuzione.
Per trasmettere il moto dall'albero a gomiti alla distribuzione esistono vari metodi:

* Catena di distribuzione. È la soluzione più antiquata che causa elevata rumorosità, ma offre grande resistenza al tempo ed all'usura.
* Cinghia dentata. Costruita in gomma, è molto silenziosa, ma non garantisce la durata, in quanto invecchiando, la gomma s'indurisce, rischiando di causare rotture improvvise della cinghia stessa con gravi conseguenze per il motore.
* Cascata d'ingranaggi è la soluzione più costosa che è generalmente relegata alle competizioni, ma che facilita le operazioni di revisione non avendo bisogno del tendi catena/cinghia, ha pochissimo gioco d'accoppiamento e per questo è molto precisa nel trasmettere la rotazione. Un tempo utilizzata anche su alcune sofisticate moto di serie, è stata poi abbandonata in quanto la precisione dei meccanismi tende a diminuire per usura e le periodiche operazioni di regolazione, con questo sistema, risultano particolarmente complicate e difficoltose.
* Mista ingranaggi-catena, è una soluzione recente, utilizzata dalla Aprilia a partire dal 1998 su propulsori bialbero, dove si ha il collegamento diretto con l'albero motore tramite cinghia (o catena) per uno degli alberi a camme, mentre il secondo albero viene mosso dal primo tramite un sistema a ingranaggi. In questo modo vengono evitati i problemi di tensionatura della catena.
* Coppie coniche si utilizza un sistema ad asta e ingranaggi conici, dove l'albero motore trasmette il moto all'asta tramite una coppia di questi ingranaggi e quest'asta la trasferisce all'albero a camme tramite una seconda coppia conica.
* Coppia di bielle il sistema di trasmissione viene affidato a un doppio sistema biella manovella, dove l'albero motore e l'albero di distribuzione utilizzano le manovelle e le bielle venivano usate per collegarli.
* Nessuna, si ha quando le camme sono ricavate direttamente sull'albero a gomiti e non si necessita alcuna distribuzione all'albero a camme, questo perché è appunto ricavato direttamente sull'albero a gomiti
La distribuzione a seconda del tipo, può utilizzare due tipi diversi di valvola:

* Valvola a fodero, valvola cilindrica che ruota attorno al pistone aprendo le luci di scarico ed aspirazione. Questo tipo di valvola viene utilizzato nel sistema RCV.
* Valvola a fungo, questo tipo di valvola ha la forma di un fungo ed ha un movimento alternato, nel caso di sistemi con più di due valvole per cilindro, queste possono assumere un movimento parallelo o radiale; in quest'ultima configurazione assumono il nome di "Valvole radiali".
Per azionare tali valvole si possono usare diversi sistemi:

* Camme, si utilizzano dei lobi di un albero a camme il quale agisce direttamente sulla valvola. Il sistema è utilizzato in parte per la distribuzione IOE e sulle distribuzioni DOHC e SV.
* Bilancieri, si tratta d'utilizzare un elemento interposto tra i lobi dell'albero a camme e la valvola stessa, in modo da utilizzare un solo albero e d'ampliare l'effetto dell'eccentricità dei lobi, sistema utilizzato parzialmente per la distribuzione IOE e sulle distribuzioni SOHC e Desmo.
* Misto, si tratta d'utilizzare un albero a camme che aziona direttamente le valvole di un lato del cilindro, mentre per le valvole del lato opposto si utilizzano i bilancieri.
* Aste e bilancieri, è una variazione del sistema a bilancieri, dove viene interposta un'asta tra il bilanciere e i lobi dell'albero a camme, questo perché tale albero è disposto lontano dalla valvola, come nel sistema OHV.

Inoltre le valvole possono essere azionate:

* Singolarmente, ogni camma o bilanciere aziona una singola valvola;
* In coppia, ogni camma o bilanciere aziona una coppia di valvola del medesimo lato e funzione.

Questi sistemi devono avere la caratteristica di:

* Velocità d'alzata, il tempo impiegato (fasatura), per azionare completamente la valvola alla sua alzata massima, deve essere il piu ridotto possibile, dato che l'alzata così come il diametro della valvola, implica la velocità di riempimento del cilindro.
* Alzata massima, l'alzata massima è generalmente compresa tra 0,28 e i 0,32 volte il diametro del fungo. Per valori di diametro minori l'alzata sarebbe il fattore di maggiore peso per la determinazione del flusso, mentre a valori superiori diventerebbe il valore di minore importanza per la determinazione del flusso.[1]

Tipo di richiamo delle valvole a fungo [modifica]

Per far ritornare le valvole a fungo alla loro sede e chiudere il passaggio dei gas si possono utilizzare varie tecniche:

* Elastica, è la tecnica piu antica e consiste nell'utilizzo di una o piu molle elastiche per valvola, che possono essere costruite in vari materiali, generalmente acciaio armonico o titanio, per far chiudere la valvola.
* Pneumatica, è una tecnica molto costosa, generalmente riservata alle competizioni, e consiste nell'utilizzo di una molla pneumatica che ha lo stesso funzionamento della molla elastica, ma migliorando la chiusura ad elevati regimi elimina il rimbalzo della valvola dalla sede.
* Desmodromica, è una tecnica poco utilizzata, sia in ambito civile che competitivo, il quale consiste nel comandare tramite bilancieri la chiusura della valvola.

Tipo di fasatura [modifica]

Il controllo delle valvole a fungo durante i vari regimi del motore può essere:

* Fisso, le valvole hanno sempre i stessi valori d'azionamento per tutto l'arco di funzionamento del motore
* Variabile, le valvole hanno valori d'azionamento diversi a seconda del regime di funzionamento del motore

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi la voce Fasatura di distribuzione.
Posizionamento delle valvole [modifica]

Le varie valvole possono essere poste in vario modo:

* Laterale, disposizione classica, dove le valvole d'aspirazione o di scarico sono confinanti tra loro, utilizzata su tutti i moti aspirati e sulla quasi totalità dei motori sovraalimentati.
* A flussi incrociati, dove le valvole d'aspirazione non sono posizionate tutte dallo stesso lato sul cielo della camera di combustione e quindi affiancate, ma disposte in modo alternato, in modo da avere ogni valvola d'aspirazione posta a 180° rispetto al centro del cilindro e affiancata da valvole di scarico e viceversa.
Questo è il sistema utilizzato per i motori sovralimentati da competizione.

Tipi di distribuzione [modifica]

Motori volumetrici endotermici:

* Distribuzione desmodromica, è un tipo di distribuzione dove la posizione di valvola chiusa o aperta è determinato dal solo albero di distribuzione.
* Distribuzione DOHC (Bialbero), è un tipo di distribuzione munito di due alberi.
* Distribuzione SOHC (Monoalbero), è un tipo di distribuzione munito di un solo albero.
* Distribuzione OHV (Valvole in testa), è un tipo di distribuzione dove gli alberi a camme non sono sopra la testa ma sono vicini all'albero motore. Nei motori prodotti prima dei anni '50 era lo stesso albero motore a fungere da albero a camme.
* Distribuzione SV (Valvole laterali), questo tipo di distribuzione è andato in disuso prima del '50, perché prevedeva che le valvole, invece che essere posizionate sopra la testa fossero posizionate ai lati della testa e del cilindro.
* Distribuzione IOE (intake over exhaust), questo tipo di distribuzione è andato in disuso prima del '70, perché prevedeva che le valvole, invece che essere posizionate sopra la testa fossero posizionate ai lati della testa e del cilindro.
* Distribuzione RCV (Cilindro ruotante), è un tipo di distribuzione munita d'una sola valvola a fodero che chiude le luci d'aspirazione e scarico, rappresentando un sistema alternativo rispetto alle solite valvole.

Inoltre, esistono anche tecnologie relative alla distribuzione che permettono di variare la fasatura delle camme in funzione del carico del motore. I dispositivi che sfruttano tali tecnologie sono noti come variatori di fase e sono stati introdotti per la prima su un'auto di serie dall'italiana Alfa Romeo nei primissimi anni '80. In seguito, tale tecnologia si è progressivamente diffusa. I tardi anni '80 hanno visto anche la giapponese Honda sviluppare un suo sistema di fasatura variabile, mentre gli anni '90 hanno visto la tedesca BMW proporre il suo sistema VANOS. Anche diverse altre Case automobilistiche hanno nel frattempo sviluppato altri sistemi di fasatura variabile.

Motori a vapore:

* Distribuzione Caprotti, distribuzione utilizzata da alcuni treni a vapore.
* Gresley conjugated
* Joy
* Southern
* Stephenson
* Walschaerts
* Bagnall-Price
* Baker
* Baguley
* Bulleid chain-driven

Distribuzione camless/elettromeccanica [

cmq, si...sono quasi sicuro che è a ingranaggi, però di quelli senza denti
 

massimo (Maxj)
New member
Username: Maxj

Registrato: 07-2008
Inviato il sabato 07 novembre 2009 - 20:40:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

Sti ca... Giorgio!
 

nannone 4x4 (Nannilox)
Junior Member
Username: Nannilox

Registrato: 06-2009
Inviato il sabato 07 novembre 2009 - 21:05:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

lavata di capo!??
 

nicola (Kikko22)
New member
Username: Kikko22

Registrato: 11-2009
Inviato il sabato 07 novembre 2009 - 21:14:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

Grazie mille Sig.Giorgio cmq le spiego io ho acquistato questo cherokee e il precedente proprietario me le venduto perchè lui ha rifatto le teste e dopo un pò di km ha sentito un certo rumore e l'ha tenuta ferma me la venduta dicendomi che si è rotta la catena .....
Da dove posso iniziare a vedere cosa ha ripeto posso chiamarla .....
 

Giorgio (Nero_di_china)
Member
Username: Nero_di_china

Registrato: 04-2007
Inviato il sabato 07 novembre 2009 - 22:23:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

Nicola....il VM NON ha catene! Se è successo qualcosa relativamente alla distribuzione potrebbe trattarsi di un guaio al sistema aste e bilanceri e se c'è un danno li non è un danno da poco.
Per verificarlo occorre l'intervento di un bravo meccanico.
Il miglior consiglio che ti posso dare è di trovarti un meccanico di fiducia, se non ne hai uno fatti consigliare un bravo meccanico da qualcuno che conosci, pagagli le ore che passa per provare il mezzo e poi ti fai consigliare da lui.
Quindi, il mio consiglio è:
1 Fallo vedere da un meccanico di fiducia
2 se hai dubbi NON COMPRARLO , sono mezzi che quando vanno in officina costano parecchi €

In bocca al lupo
gio
(e non Signor Giorgio please)
 

nicola (Kikko22)
New member
Username: Kikko22

Registrato: 11-2009
Inviato il sabato 07 novembre 2009 - 22:46:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

Giorgio ti comunico che max martedì se mio padre perde la testa camminerà meglio di come lo aveva il precedente proprietario le farò sapere.......
GRAZIE.
 

graziano pretolani (Xj64)
Member
Username: Xj64

Registrato: 04-2009
Inviato il sabato 07 novembre 2009 - 22:49:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

...Sir Giorg...
 

nicola (Kikko22)
New member
Username: Kikko22

Registrato: 11-2009
Inviato il domenica 08 novembre 2009 - 16:58:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

giorgio ma se non è un problema ad aste e bilancieri allora che può essere successo, possibile che si sia sbiellato o ingrippato senza olio?
 

Giorgio (Nero_di_china)
Member
Username: Nero_di_china

Registrato: 04-2007
Inviato il domenica 08 novembre 2009 - 17:33:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

Nicola...possiamo stare qui a fare un milione di ipotesi, potrebbe essere successo di tutto, falla vedere a un meccanico, non è possibile fare una diagnosi via forum, ma si accende almeno?
 

nicola (Kikko22)
New member
Username: Kikko22

Registrato: 11-2009
Inviato il domenica 08 novembre 2009 - 18:52:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

domani ti faccio sapere ....ti posso chiamare per chiarimenti .
 

DANIELE (Danielejeep)
Advanced Member
Username: Danielejeep

Registrato: 10-2007
Inviato il martedì 10 novembre 2009 - 11:41:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

NICOLA pero' ti avevamo invitato ad entrare dalla porta " SEI NUOVO ? ENTRA QUI"...ci siamo fatti delle piccole regole e ci piacerebbe rispettarle...grazie dell'aiuto.


Aggiungi il tuo messaggio qui
Spedizione disabilitata in questo argomento. Contatta il moderatore per maggiori informazioni.
>>> VAI AL FORUM NUOVO Amministrazione