www.fuoristrada.it | Contattaci






State visitando l'archivio del forum di fuoristrada.it. Il nuovo forum si trova QUI

Copri valvola serbatoio gpl Log In | Log Out | Indice | Cerca | Profilo utente

Indice » Lada Niva » Copri valvola serbatoio gpl « Precedente Seguente »

  Titolo Utente Messaggi Pagine Ultimo Messaggio
Archive through Maurizio (Mauring)20 01-12-13 19:45
Archive through Simone Sandra (Nivan20 04-12-13 12:16
  ClosedChiuso: Non sono accettati nuovi messaggi in questa pagina        

Autore Messaggio
 

paolo bellenghi (Palbel)
Advanced Member
Username: Palbel

Registrato: 05-2006
Inviato il mercoledì 04 dicembre 2013 - 12:39:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

vai a fare il collaudo a pistoia....
 

Alessandro Ancarani (Alexanca)
Advanced Member
Username: Alexanca

Registrato: 11-2003
Inviato il mercoledì 04 dicembre 2013 - 12:42:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

La protezione che ho indicato è omologata per la bombola toridale a 0 gradi. http://www.tomasetto.com/a_ITA_66_1.html
Ovvero una multivalvola che si trova sotto il pianale all'aria aperta.
Purtroppo quando un mezzo viene non approvato l'ing. scrive il perchè per cui quando la volta dopo arriva un altro ing non cambia assolutamente nulla. L'unica cosa che si può fare è essere ricevuti dal direttore della motorizzazione di zona(provinciale) ed andare a discutere con lui.
Se si ha ragione in genere si risolve, se si ha torto no. Il guaio è che a me è capitato un problema simile, anche se non era una multivalvola, con il direttore che quella volta faceva i collaudi(mannaggia).
 

Maurizio (Mauring)
Advanced Member
Username: Mauring

Registrato: 08-2010
Inviato il mercoledì 04 dicembre 2013 - 14:13:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

Ma il primo ing. non puo' aver scritto "mancanza di scatola stagna", poichè non è richiesto dalla normativa.

Avrà scritto: "protezione accessori insufficiente" o cose del genere.

Un altro ing. "di bocca buona" vede la stessa protezione, la giudica idonea e sei a posto.
 

Simone Sandra (Nivantropo)
Junior Member
Username: Nivantropo

Registrato: 08-2013
Inviato il giovedì 05 dicembre 2013 - 15:59:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

sono veramente troppo abbattuto per parlarne,vorrei solo fare nomi e cognomi di quelle persone incompetenti e arroganti che pretendono di saper fare bene il loro lavoro (e probabilmente lo fanno anche,ma solo per gli amici e gli amici degli amici...e se non rientri in questa categoria resti fuori ((doppia parentesi,non me ne frega un caxxo di rientrare in questa categoria))...però il collaudo non è andato,questa volta era la distanza minima dell'elettrovalvola inferiore a quella richiesta e bla bla bla...torno da quella persona che lavora bene solo per gli amici e gli amici degli amici e mi dice che allora è da cambiare il serbatoio...con un altro,non sa bene quale...forse uno più piccolo o uno diverso...giovedi prossimo ho il nuovo collaudo,lunedì devo ri-ri-portargli la macchina...ha gia messo le mani avanti..non sa se ce la farà a sistemarla per mercoledì sera,forse,chissà,se ha tempo,se trova il serbatoio...casomai si fisserà un altro appuntamento (perchè lui non ha voglia di andarci).
ho gia perso due giorni di lavoro,la motorizzazione è fuori città,dalla parte opposta a dove abito=tempo e costi (e non ho ne l'uno ne l'altro).
Non sopporto questo tipo di persone,la loro sufficienza e arroganza.
sto pensando di procedere per vie legali e cercare un altro impiantista che si occupi della cosa,ma...il lavoro è gia a mezzo,difficile trovare un altro impiantista disposto a metterci le mani (anche perchè non abbondano)....non mi va di lasciare l'auto a questo idiota,e dell'auto ho bisogno,ma non ho altra scelta...e circolare senza collaudo è rischioso.
perdonate lo sfogo,sto cercando una via d'uscita ma non ne vedo.
 

Alessandro Ancarani (Alexanca)
Advanced Member
Username: Alexanca

Registrato: 11-2003
Inviato il giovedì 05 dicembre 2013 - 18:56:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

Distanza minima della elettrovalvola da che cosa?
E se ne sono accorti solo adesso?
Perchè l'altra volta non mi risulta che fosse sbagliata.
Si parlava della famigerata scatola ermetica non di distanze sbagliate.
Si vede che in questo periodo si è spostata da sola.
Oppure c'è la fatina dei collaudi che sposta i pezzi di notte.
Se hai un amico avvocato io due chiacchierine ce le farei.
Non si sa mai.
Fai fare l'ultimo tentativo al gasista poi letterina di un legale.
 

Maurizio (Mauring)
Advanced Member
Username: Mauring

Registrato: 08-2010
Inviato il giovedì 05 dicembre 2013 - 19:17:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

Fai fare l'ultimo tentativo al gasista poi letterina di un legale.

Concordo.

Mi dispiace molto tu abbia trovato simili intoppi, ma mi auguro che questo serva a chi legge, acciocché apprenda come sia molto importante contattare un impiantista che fornisca il lavoro completo, cioè collaudo compreso.

Finché la macchina non è collaudata non si paga, quindi vedi come si sbrigano a risolvere la faccenda...
 

Simone Sandra (Nivantropo)
Junior Member
Username: Nivantropo

Registrato: 08-2013
Inviato il giovedì 05 dicembre 2013 - 20:24:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

il collaudatore non era,ovviamente,lo stesso dell'altra volta....la dicitura scritta ce l'ho in macchina ma a quanto ho capito l'elettrovalvola deve avere una distanza di (mi sembra) 5cm da qualcosa (dispositivi fissi???)e quella del serbatoio montato era inferiore....fattostà che il serbatoio è da cambiare di nuovo....ovviamente i 300 euro gia pagati,ma non è tanto questo...è che questa gente (e parlo dell'impiantista) la passa sempre liscia...tanto la colpa è degli altri,tanto la normativa non è chiara,tanto bisogna stare alla sorte...e tanto siamo in italia...ma io, onestamente,di questa italia e di chi la rappresenta,mi sarei anche rotto le p^^^e.
ora non so davvero che fare,c'è un altro impiantista dalle mie parti...potrei azzardarmi a sentire lui e mandare affanculo l'altro.La cosa non mi fa piacere,offendere anche il lavoro altrui,ma come faccio a fidarmi,questo è furbo o crede di esserlo.
la notte porta consiglio
 

carbone antonio (Tonino59)
Member
Username: Tonino59

Registrato: 02-2011
Inviato il giovedì 05 dicembre 2013 - 20:35:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

scusami simone ma se il lavoro fatto non passa il collaudo vuol dire che non e fatto a regola d'arte allora e l'impiantista che ne deve risponderne .qui da noi i collaudi degli impianti a gas si fanno stesso dall'impiantista ed e lui il responsabile fino a che l'auto non passa il collaudo.spero che vada tutto a buon fine
 

Alessandro Ancarani (Alexanca)
Advanced Member
Username: Alexanca

Registrato: 11-2003
Inviato il giovedì 05 dicembre 2013 - 22:03:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

No,no,no.
Piano.
Io prendo la macchina vado dal gasista e chiedo la sostituzione della bombola come previsto dopo 10 anni dalla legge.
L'impiantista sceglie la bombola, la valvola e la monta secondo la normativa vigente.
Il collaudo non viene superato?
Bene, vuol dire che la sostituzione non è stata fatta a regola d'arte e secondo normativa.
Vuol dire che il gasista ha scelto la bombola sbagliata o l'ha montata male.
Quindi il gasista cambia bombola, valvola, cazzi e sdazzi finchè la macchina non passa il collaudo.
Punto.
Dovesse cambiare 10 bombole e 20 valvole.
Il problema è il suo.
Se vado dal gommista perchè ho le gomme lisce e la legge mi impone la sostituzione, il gommista sceglie le gomme della misura giusta e le monta.
Se monta delle gomme sbagliate sono fatti suoi.
Esiste una cosa che si chiama responsabilità professionale.
Se un professionista/artigiano sbaglia, paga.
Il fatto è che alcuni gasisti spesso fanno gli smarriti contando sulla dabbenaggine dei clienti.
Quindi poche palle.
La bega è del gasista e paga lui.
E deo grazia che non ti paghi il tempo perduto.

Scusate la foga ma è una cosa che è capitata anche a me con un rimorchio agricolo. Gommista scemo, misura sbagliata, carabinieri di pattuglia, paletta, il finimondo.
Gommista: ma si, ma no, ci vuole pazienza, con poca spesa si accomoda, le faccio bene.
Letterina dell'avvocato.
Pagato tutto fino all'ultima lira(allora si andava ancora in lire).
Più un extra di 200.000 lire perchè non potendo usare il rimorchio la frutta è dovuta essere ritirata da un camionista della cooperativa.

E lo stesso vale per meccanici burloni, elettrauti simpatici, carrozieri brillanti etc etc.

Non molliamo mai davanti alle ingiustizie anche per scoraggiare che certe cose possano succedere in futuro a persone ignare come signore ingenue o pensionati ignoranti(nel senso che ignorano) o comunque persone deboli e non in grado di difendersi.
Direi che è un obbligo sociale.
 

Maurizio (Mauring)
Advanced Member
Username: Mauring

Registrato: 08-2010
Inviato il venerdì 06 dicembre 2013 - 09:29:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

a quanto ho capito l'elettrovalvola deve avere una distanza di (mi sembra) 5cm da qualcosa (dispositivi fissi???)

Se guardi la normativa che avevo postato all'inizio c'è scritto tutto.

Mi sembra che ci debbano essere almeno 5 cm di distanza da elementi del telaio, nervature del pianale, elementi delle sospensioni, ecc.

(Messaggio modificato da mauring il 06 dicembre 2013)
 

Simone Sandra (Nivantropo)
Junior Member
Username: Nivantropo

Registrato: 08-2013
Inviato il venerdì 06 dicembre 2013 - 11:52:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

Mi sembra che ci debbano essere almeno 5 cm di distanza da elementi del telaio, nervature del pianale, elementi delle sospensioni, ecc.

infatti,è da sostituire....
sono "nerissimo" (ma non,purtroppo,nel senso di bluesman)... Il problema è il suo.
purtroppo in questa situazione è il mio,mi sa che la cosa andrà a finire male,l'auto mi serve,il gpl anche,e non posso aspettare i comodi di questa persona...brutta storia.
vi chiedo...potrei circolare con il serbatoio vuoto senza incorrere in sanzioni??lo so,non risolvo nulla ma tanto per gestire temporaneamente la cosa...grazie a tutti
 

Alessandro Ancarani (Alexanca)
Advanced Member
Username: Alexanca

Registrato: 11-2003
Inviato il venerdì 06 dicembre 2013 - 17:50:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

La questione è controversa(per quello che ne so io).
In maniera sintetica.
Supponiamo che la bombola scada a settembre 2013.
Tu a luglio 2013 fai sostituire la bombola.
Non passi il collaudo.
Anche se la macchina ha una bombola diversa dal libretto e non è stata collaudata puoi girare perchè sei "in corso d'opera" ovvero in attesa di collaudo. Ma se la vettura scade ad agosto 2013 e tu sei a settembre 2013 in teoria non potresti più girare ne con bombola vuota ne con bombola piena perchè hai passato il termine.
Poi, come sempre in italia, succede di tutto.
Insomma la faccenda è confusa.
Io ribadisco il concetto.
Urge intervento legale.
A questo punto con vittoria di spese legali e danni per il mancato uso del mezzo(il danno va dimostrato e non basta che sia teorico, da dimostrare con precisione ovvero fattura di un autonoleggio che ti ha affittato una vettura per il periodo durante il quale non hai potuto usufruire della tua vettura, oppure biglietti ferroviari, autobus etc etc).
Io agirei in fretta perchè i tempi tecnici non sono di 2-3 giorni ma di settimane.
NON MOLLARE, tieni duro e vedrai che alla fine chi ha sbagliato pagherà.

P.S. In passato chiesi ad un meccanico perchè non si assicurava per i rischi professionali. La risposta fu che sperava di avere fortuna.

P.S del P.S. sul tuo libretto quale è la data di collaudo della prima bombola? Ovvero la tua bombola scade alla fine di dicembre 2013(installata nel dicembre 2003) oppure è già scaduta(installata prima del dicembre 2003)?
 

Simone Sandra (Nivantropo)
Junior Member
Username: Nivantropo

Registrato: 08-2013
Inviato il venerdì 06 dicembre 2013 - 18:54:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

installata con l'auto,2003,non ricordo ora il mese,mi sembra novembre,no,ottobre.muro contro muro ora come ora non andrebbe a mio vantaggio...ho bisogno dell'auto e che la cosa si risolvi definitivamente....
riepilogo:
lunedi mattina lascio l'auto all'installatore
giovedi mattina ho la prenotazione per il collaudo
non sa se ce la farà fare il lavoro,trovare la bombola,verificare etc...etc...
giovedi vado a riprenderla collaudata o no.
cerco un altro impiantista e penserò a muovermi legalmente per ritardo e incompetenza.mi basta mi renda i 300 euro che ho speso.
fine,poi gli auguro il peggio.
 

Alessandro Ancarani (Alexanca)
Advanced Member
Username: Alexanca

Registrato: 11-2003
Inviato il venerdì 06 dicembre 2013 - 21:50:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

Piano.
Senti prima da un legale perchè se paghi prima, poi vuoi un rimborso, non so se funziona.
Occhio che a incasinarti ci metti poco.
Immagino che la macchina ti serva, ma se non vuoi regalare dei soldi in giro(e pagare un cambio bombola come un mutuo prima casa) muoviti con pazienza e cautela.
 

paolo bellenghi (Palbel)
Advanced Member
Username: Palbel

Registrato: 05-2006
Inviato il domenica 08 dicembre 2013 - 08:05:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

come ti ho già scritto, io verificherei la possibilità di cambiare località di collaudo e sopratutto troverei un impiantista che ha il collaudo in sede e non presso la mtc. io sto a cavallo tra la provincia di modena e quella di bologna, tra due anni debbo cambiare la bombola ma dovrò farlo o a bologna o a reggio emilia perchà a modena non passa, a bologna e a reggio emilia dove tra l'altro hanno installato il primo impianto circa venti anni fa, passa. siamo in italia il paese dell'opinabile dove magari se un impiantista ha litigato col tecnico della motorizzazione, non glie ne passano uno che sia uno e tutti i pretesti sono buoni.
 

Alessandro Ancarani (Alexanca)
Advanced Member
Username: Alexanca

Registrato: 11-2003
Inviato il domenica 08 dicembre 2013 - 15:37:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

Cambiare località di collaudo vuol dire buttare via tutto e ricominciare da zero.
Perchè per andare al collaudo devi allegare alla pratica il certificato della bombola. Certificato che hai "già speso" per questa bombola. E la pratica è alla motorizzazione dove hai fatto domanda di collaudo.
Dovresti quindi ricomprare un'altra bombola con annesso certificato e buttare via quella che hai montato.
Seconda cosa. Il collaudo si esegue nella zona di installazione. Il che vuol dire che se la bombola la installi da un meccanico della provincia di Bologna devi andare al collaudo a Bologna. Non puoi installare la bombola a Bologna e collaudarla a Napoli.
Mi ripeto fino alla noia. Avvocato e vie legali.
 

Simone Sandra (Nivantropo)
Junior Member
Username: Nivantropo

Registrato: 08-2013
Inviato il domenica 08 dicembre 2013 - 16:12:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

grazie per l'aiuto,non ho altra scelta che far buon viso a cattiva sorte...il collaudo è giovedi,se l'auto è pronta e non passa di nuovo il collaudo andrò per vie legali...se passa meglio...il problema è se non è pronta...salta il collaudo,occorre prendere nuovo appuntamento,non ho la macchina e ne ho bisogno....domattina la lascio e incrocio le dita.
 

paolo bellenghi (Palbel)
Advanced Member
Username: Palbel

Registrato: 05-2006
Inviato il domenica 08 dicembre 2013 - 16:15:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

Ciao Alex, infatti la bombola me la cambia un impiantista di bazzano, in provincia di Bologna...perchè quello bravissimo di Spilamberto, in provincia di Modena, mi ha chiarito che a bologna passa, e a modena rischia di non passare. anche questa credo sarebbe professionalità.
 

Simone Sandra (Nivantropo)
Junior Member
Username: Nivantropo

Registrato: 08-2013
Inviato il giovedì 12 dicembre 2013 - 16:03:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

ok...collaudo passato,è stato montato un serbatoio da 40lt (quello prima era da 48)....ditemi se sbaglio,minore capacità ma anche minor peso=minor consumi??comunque sono abbastanza amareggiato per come è andata questa cosa che non ho nessuna voglia di festeggiare.
 

Alessandro Ancarani (Alexanca)
Advanced Member
Username: Alexanca

Registrato: 11-2003
Inviato il giovedì 12 dicembre 2013 - 16:27:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

Minor peso vuol dire 10 kg in meno al massimo a serbatoio pieno. Non credo che questa influenzi minimamente i consumi. 40 litri di gas vuol dire meno autonomia. Ti toccherà andare una volta in più a far gas.
Comunque è finita.
Meglio così.
 

Maurizio (Mauring)
Advanced Member
Username: Mauring

Registrato: 08-2010
Inviato il giovedì 12 dicembre 2013 - 16:48:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

Serbatoio piu' piccolo = maggior sicurezza in caso di incidente. Pensala così e non ti amareggiare: sono ben altre le sfighe che la vita puo' riservare.

Allegriaaaaaaaa !!
 

Simone Sandra (Nivantropo)
Junior Member
Username: Nivantropo

Registrato: 08-2013
Inviato il giovedì 12 dicembre 2013 - 17:04:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

ma si...questa è andata,e per la prossima siamo pronti
 

paolo bellenghi (Palbel)
Advanced Member
Username: Palbel

Registrato: 05-2006
Inviato il venerdì 13 dicembre 2013 - 10:43:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

solo 40 litri? mi sembrano pochi con i consumi della niva, io comunque ho sotto un 55 e di prima installazione c'era un 58. no comment.
 

Alessandro Ancarani (Alexanca)
Advanced Member
Username: Alexanca

Registrato: 11-2003
Inviato il venerdì 13 dicembre 2013 - 18:17:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

Attenzione a non confondere la capacità nominale con quella effettiva perchè per legge il serbatoio non può essere riempito più dell'80%.
Nella niva ci va una bombola da 60 litri che riempita all'80% vuol dire 48 litri effettivi di gas. Ora bisogna vedere se parliamo di gas effettivamente trasportato o della capacità nominale.
 

paolo bellenghi (Palbel)
Advanced Member
Username: Palbel

Registrato: 05-2006
Inviato il sabato 14 dicembre 2013 - 08:58:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

io sto parlando della capacità nominale, prima 58 adesso 55, poi so benissimo che non si riempie del tutto, altrimenti può anche scoppiare, ma 40 vuol dire, se si parla appunto di capacità nominale, un pieno da 32 litri circa, pochissimo con la niva.


Aggiungi il tuo messaggio qui
Spedizione disabilitata in questo argomento. Contatta il moderatore per maggiori informazioni.
>>> VAI AL FORUM NUOVO Amministrazione