www.fuoristrada.it | scriveteci | pubblicità






Acquisto pezzi ricambio Log In | Log Out | Indice | Cerca
Amministratori | Iscriviti | Profilo utente

Indice » Land Rover » Defender » Archivio fino al » Acquisto pezzi ricambio « Precedente Seguente »

Autore Messaggio
 

squalo1 (Squalo1)
New member
Username: Squalo1

Messaggio numero: 19
Registrato: 03-2008
Inviato il lunedì 19 maggio 2008 - 17:31:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

In considerazione del fatto che sono veramente un neofita del Defender, cerco per quanto mi è possibile di informarmi un pò su tutto quello che mi pare utile conoscere ( e le cose sono davvero tante!!), girovagando sulla rete e grazie ad alcune dritte lette su questo forum, ho avuto modo di verificae che all'estero, in modo particolare in Inghilterra, gli stessi pezzi di ricambio, accessori etc...hanno costi decisamente più "umani" e abbodabili; non voglio certamene pormi il problema del perchè di queste macroscopiche differenze ne tanto meno discutere di quanto sia penalizzante ed altro questa condizione...piuttosto vorri chiederVI se qualcuno di voi ha avuto modo di acquistare presso questi rivenditori esteri e come si è trovato in relazione alla qualità del prodotto, i tempi di consena e quale metodo è consigliato per effettuare il pagamento. grazie a tutti.}
 

tommapi (Tom_td5)
Advanced Member
Username: Tom_td5

Messaggio numero: 2264
Registrato: 10-2003
Inviato il lunedì 19 maggio 2008 - 17:35:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

dimmi squalo, quali dfferenze MACROSCOPICHE hai trovato rispetto all'italia?

io in questi anni non ne ho mai trovato di veramente interessanti...metti qualche link di confronto!

ricordati però di aggiungere iva, dogana e spedizione!

ciao

ps:scusa il mio sarcasmo, ma se ti fai 4 conti ti conviene al 99% comprare in italia.
 

giosi granato (Joker)
Advanced Member
Username: Joker

Messaggio numero: 2325
Registrato: 10-2003
Inviato il lunedì 19 maggio 2008 - 17:44:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

ASSOLUTAMENTE NO!!! Io in uk ho speso un centinaio di euro per 4 dischi freno e tutte le pastiglie,e se non bastasse il kit frizione mi e' costato anche quello intorno ai cento euro.
Fate vobis...
 

Ferdinando Alde' (Fealde)
Advanced Member
Username: Fealde

Messaggio numero: 1526
Registrato: 07-2004
Inviato il lunedì 19 maggio 2008 - 17:45:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

Dipende dai particolari e dalla disponibilita' in Italia.
Normalmente si trova di tutto, realizzato con la massima cura, ma alcuni particolari stentano a prendere piede o hanno listini sproporzionati rispetto ai costi originali.

Non ultimo e' il fatto di essere in Europa, quindi gli acquisti nei paesi comunitari sono gravati dai soli costi di trasporto che, in molti casi, sono paragonabili a quelli nazionali.
Gli acquisti negli States, invece, oltre al trasporto hanno anche i costi di dogana, ma coi i listini USA e l'attuale valore dell'Euro restano assolutamente concorrenziali, se non anche meno dispendiosi. E non di poco.

Pagamenti: hanno inventato le carte di credito e, se proprio si vuole, anche i trasferimenti bancari.

Nando
 

giosi granato (Joker)
Advanced Member
Username: Joker

Messaggio numero: 2326
Registrato: 10-2003
Inviato il lunedì 19 maggio 2008 - 17:46:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

Ah...dimenticavo,non parliamo di assetti e roba varia,certo non conviene comprare verricelli e qualche simile,ma per i ricambi il confronto non esiste!
 

Ferdinando Alde' (Fealde)
Advanced Member
Username: Fealde

Messaggio numero: 1528
Registrato: 07-2004
Inviato il lunedì 19 maggio 2008 - 17:54:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

Anch'io mi sono dimenticato qualcosa: Tom perche' devi aggiungere l'IVA?
Anche sui prodotti italiani va aggiunta, non e' una tassa aggiuntiva. Anzi e' anche parzialmente scaricabile, sugli acquisti nazionali lo scarico e' differito, su quelli internazionali e' alla fonte.

Nando

Giosi, anche su un verricello proverei a fare un po' di pensiero e ricerca.
 

giosi granato (Joker)
Advanced Member
Username: Joker

Messaggio numero: 2327
Registrato: 10-2003
Inviato il lunedì 19 maggio 2008 - 17:59:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

mah...ho guardato qualcosa e a prima vista non mi pare ci sia questa convenienza,Anche perche' in italia le offerte fioccano.
 

squalo1 (Squalo1)
New member
Username: Squalo1

Messaggio numero: 20
Registrato: 03-2008
Inviato il lunedì 19 maggio 2008 - 18:39:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

la mia iniziale considerazione, è scaturita semplicemente dal fatto che, nel giro di una ventina di giorni circa ho dovuto sostituire un indicatore temperatura liquido (€...200,00+20,00 corriere!!), un semplice interrutore luci(€...120,00+20,00 corriere), poi "navigando" ho scoperto che l'interruttore luci lo potevo acquistare per circa 30,00€ + qualche € di spedizione e l'indicatore per poco di più.......,questi due piccoli esempi, ovviamente, non vogliono essere esaustivi del tutto, però da quanto ho avuto modo di vedere in siti inglesi e tedeschi, tantissimi pezzi di ricambio e accessori, mi pare siano decisamente ma decisamente meno costosi rispetto a quelli che vengono proposti quà in Italia, poi ovviamente tutto si può discutere e ognuno è libero di spendere il proprio denaro come quando e dove vuole, la mia domanda era semplicente volta a sapere, da chi aveva già acquistato all'estero come si è trovato ed eventuali difficoltà o altro riscontrato. un saluto a tutti }
 

gianni c. (Gianni_c)
Junior Member
Username: Gianni_c

Messaggio numero: 110
Registrato: 02-2007
Inviato il lunedì 19 maggio 2008 - 18:49:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

Salve, anche a me e' capitato di acquistare dall' inghilterra, 5 giorni lavorativi e la merce era a casa. Risparmio????? Si, ma non tale da dover fare mille traduzioni, mille conti per iva, dogana e bonifici. In quel di Russi (Ravenna) o in quel di Alseno (Piacenza) si compra ugualmente alla grande, ultimo acquisto 4 dischi per 90 tdì e 8 pastiglie € 107,00 + iva.
 

Ferdinando Alde' (Fealde)
Advanced Member
Username: Fealde

Messaggio numero: 1531
Registrato: 07-2004
Inviato il lunedì 19 maggio 2008 - 19:12:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

Ho appena acquistato un po' di cose introvabili in Italia da John Lee in California (Expedition Exchange) per un totale di 430 USD (371 di materiale piu' 59 di spedizione). Bene, in Euro sono 241 di materiale piu' 38.4 di spedizione (USPS, la meno costosa). Ordine fatto il 9 maggio, pacco arrivato questa mattina, dieci giorni sono perfetti. Costo aggiuntivo: IVA per 56 Euro e diritti doganali per 11. Solo con 2 delle 5 cose che ho ordinato avrei speso di piu' se avessi effettuato un acquisto nostrano, sempre se avessi trovato quello che volevo.
Poi evito di pensare al compressore che sto usando che, se acquistato in Italia (dove viene usato in campo elettromedicale) mi sarebbe costato non meno di tre volte di piu'.
Poi, ovviamente, non tutto conviene. Dipende come al solito dal rapporto tra offerta e domanda.

Nando
 

fabrizio guiducci (Def89)
Member
Username: Def89

Messaggio numero: 393
Registrato: 11-2007
Inviato il lunedì 19 maggio 2008 - 20:23:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

Nando tu se non mi sbaglio hai un nardi come compressore giusto?
Ho provato a sentire direttamente loro quanto me lo mettono, ma quando ho chiamato erano già chiusi in settimana riprovo; tu quanto lo hai pagato?

ciao!!
 

Ferdinando Alde' (Fealde)
Advanced Member
Username: Fealde

Messaggio numero: 1532
Registrato: 07-2004
Inviato il lunedì 19 maggio 2008 - 21:53:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

No. Non ho un Nardi, ho un Thomas TA-4101DC - 12V
e precisamente http://www.rtpumps.com/rtpumps/it/it/it/home.nsf/? Open&DirectProductURL=C1257140005E943BC1256E39004D 5E14

Il prezzo non me lo ricordo ma lo ho acquistato nel 2002 in America.

Nando
 

Andrea (Andreav8)
Advanced Member
Username: Andreav8

Messaggio numero: 1163
Registrato: 11-2006
Inviato il martedì 20 maggio 2008 - 01:08:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

Anch'io ho fatto 2 conti e per ricambi e accessori generali(non cose particolari) mi conviene andare in aylmer(perchè ce l'ho a due passi, ma credo che alb sia ugualmente valida).. almeno se qualcosa non va so dove sbattere la testa.
ciao!
 

tommapi (Tom_td5)
Advanced Member
Username: Tom_td5

Messaggio numero: 2269
Registrato: 10-2003
Inviato il martedì 20 maggio 2008 - 10:02:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

Tom perche' devi aggiungere l'IVA?

tu lo dici!



Costo aggiuntivo: IVA per 56 Euro e diritti doganali per 11.

effettivamente anche in italia bisogna aggiungerla ma comprando in US le tasse si pagano due volte, piu lo sdoganamento.

se si acquistano prodotti rari allora è ovvio che il gioco vale la candela. è chiaro che l'eccezzione esiste ma in linea di max è più pratico (e spesso economico) comprare in italia.

ciao
 

Whitedog (Whitedog)
Member
Username: Whitedog

Messaggio numero: 617
Registrato: 09-2001
Inviato il martedì 20 maggio 2008 - 11:01:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

ricordati però di aggiungere iva, dogana e spedizione!

 

giosi granato (Joker)
Advanced Member
Username: Joker

Messaggio numero: 2334
Registrato: 10-2003
Inviato il martedì 20 maggio 2008 - 11:22:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

Mah...
 

tommapi (Tom_td5)
Advanced Member
Username: Tom_td5

Messaggio numero: 2271
Registrato: 10-2003
Inviato il martedì 20 maggio 2008 - 12:28:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

white,

la LEGGE ITALIANA, d.m. 489/97 prevede che l'UNICO caso di ESENZIONE dal pagamento di iva e dazi sia per oggetti:
1) importati ad uso personale, escludendosi dall'esenzione qualsiasi importazione commerciale
2) di valore trascurabile, ossia € 22, che sale a € 45 se sia il mittente che il destinatario sono privati
3) importati occasionalmente
4) destinati all'uso personale e familiare
5) PER CUI NON SI PAGA UN CORRISPETTIVO AL MITTENTE, ovvero la cessione è a titolo TOTALMENTE GRATUITO
In qualunque altro caso, la tassazione è dovuta e legittima, anche se in passato e a volte ancora oggi non è stata e non viene applicata puntualmente su tutte gli oggetti importati.

Per riassumere e semplificare: si devono pagare le tasse SEMPRE tranne se l'oggetto è un REGALO del valore inferiore a 45 €

QUALSIASI ALTRA IMPORTAZIONE PER CUI SI E' PAGATO QUALCOSA AL MITTENTE E' SOGGETTA A DAZI E IVA!

se hai tempo: http://web.tiscali.it/bberto84/dm489-97.pdf

ciao
 

Giacomo Min. (Marmittone)
Senior Member
Username: Marmittone

Messaggio numero: 5729
Registrato: 12-2003
Inviato il martedì 20 maggio 2008 - 12:41:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

i vantaggi non solo esistono per le land rover vecchi, ma anche per quelle più recenti.

Ad esempio gironzolando per curiosità sui siti inglese scopro che per la mia range 4.4 i cerchioni da 20 costano in italia 600 euro l'uno, in UK alla stessa cifra, o poco più, ne prendo 4.
Stesso dicasi per ammortizzatori o dischi dei freni.
Non parliamo poi dei vari aceesori piccoli o grandi.

A mio avviso l'acquisto in UK conviene sempre soprattutto condierato che, cosa già riportata, per farmi spedire dalla Devon 4x4 2 roll cage montati, 5 cerchi, 1 paraurti, 2 waffle e moltissime alre cose ho speso 120 euro di spedizione con consegna in 4 giorni.

Di contro ieri mi è arrivata una scatoletta piccola piccola da modena ed il costo della spedizione è stato di 17 euro.... fanculo al corriere italiano!


HOLA
 

Whitedog (Whitedog)
Member
Username: Whitedog

Messaggio numero: 618
Registrato: 09-2001
Inviato il martedì 20 maggio 2008 - 13:23:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

white, la LEGGE ITALIANA, d.m. 489/97


Ohi...l'intenzione era quella di ricollegare i vari botta e risposta tra chi ha iniziato il thread,te e Nando.
Nando ti ha scritto:
Tom perche' devi aggiungere l'IVA?

e la risposta è stata
tu lo dici!

quando in origine l'avevi detto tu...?!Ho perso il filo...


Vabbè ad ogni modo:
Per riassumere e semplificare: si devono pagare le tasse SEMPRE tranne se l'oggetto è un REGALO del valore inferiore a 45 €

Appunto...fatta la legge trovato l'inganno,come si suol dire.

Come Nando acquisto sempre volentieri all'estero,specialmente US...

Tutto qui.
Ciao!
 

Giulio Salamon (Birdman)
New member
Username: Birdman

Messaggio numero: 41
Registrato: 10-2001
Inviato il martedì 20 maggio 2008 - 13:35:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

Io acquisto quasi sempre in UK. Non paghi tasse aggiuntive, siamo in CE per questo, consegne in meno di 5 giorni e prezzi levigati almeno del 40% sulle cose normalmente importate in Italia, figurati su quelle rare.

Prova a dare un'occhiata di cosa costa una turbina del 200 da Aylmer e da Paddock e capirai. Nuova in Inghilterra mi è costata nettamente meno di una revisionata in Italia. E se voglio posso ancora far revisionare la mia e tenerla di rispetto.

Ciao,
Giulio
 

squalo1 (Squalo1)
New member
Username: Squalo1

Messaggio numero: 21
Registrato: 03-2008
Inviato il martedì 20 maggio 2008 - 17:16:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

mi fa piacere che si sia sviluppata una così appofondita discussione, vuol dire che il "problema" è sentito, ovviamente non ho nulla contro i rivenditori "nostrani"(ci mancherebbe altro!!), però in questi periodi di vacche magre se c'è la possibilità di risparmiare qualche € tanto di guadagnato; sono da poco in possesso di un Def90 300tdi,in buone condizioni (almeno credo!?)in questi pochi mesi, o per un motivo o per l'altro ho dovuto affrontare alcuni inconvenienti tecnici e da lì mi sono reso conto di queste differenze, almeno credo, e per questo che ho pensat}o di rivolgermi a chi certamente ha più esperienza di me nel campo Def. sempre un cordiale saluto a tutti
 

Allan Soffientini (Landyman)
Member
Username: Landyman

Messaggio numero: 378
Registrato: 11-2005
Inviato il martedì 20 maggio 2008 - 18:32:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

Ragazzi, comprare in Inghilterra conviene e come, soprattutto adesso che la Sterlina è bassa! E poi come giustamente ha detto Birdman, l'unica tassa che si paga è il Vat inglese al 17,5%, non come l'IVA italiana che è al 20.
Volete un esempio: termostato Land Rover 90, in Italia (alla Sivar, tanto per non fare nomi) mi davano il solo termostato a 20€ + IVA = 24€. In Inghilterra il medesimo termostato costa £2,75, a cui si deve aggiungere il 30% per il cambio e il 17,5% di tassee. Alla fine il totale, compresa la guarnizione che in Italia avrei pagato a parte è stato di €4,85!
Certo, ci sono le spese di spedizione, ma siccome ho ordinato anche altra roba, i 15,5€ delle spese non hanno affatto pesato. Aylmer per mandare un pacchetto da Piacenza a Milano ti chiede di più!

Ciao

Aggiungi il tuo messaggio qui
Spedizione disabilitata in questo argomento. Contatta il moderatore per maggiori informazioni.
Indice | Messaggi ultime 2 ore | Cerca | Aiuto | Regolamento | FAQ | Top | Home Amministrazione