www.fuoristrada.it | Contattaci






State visitando l'archivio del forum di fuoristrada.it. Il nuovo forum si trova QUI

Aumento tessera F I F Log In | Log Out | Indice | Cerca | Profilo utente

Indice » Club » Aumento tessera F I F « Precedente Seguente »

  Titolo Utente Messaggi Pagine Ultimo Messaggio
Archive through matteo (Patrolino_2)20 08-01-13 19:50
Archive through di lelio fabrizio (B20 18-01-13 04:08
  ClosedChiuso: Non sono accettati nuovi messaggi in questa pagina        

Autore Messaggio
 

Nicola Bianchi (Nicola)
Moderator
Username: Nicola

Registrato: 11-2000
Inviato il martedì 22 gennaio 2013 - 11:06:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

Fabrizio,

"sempliciotto" il concetto; "siamo in Italia, se ci sono le pezze d'appoggio il gioco può continuare...." perchè scritta così sembra sottintendere una "furbata"

La realtà è chiara: ogni Regione ha le sue Leggi e chiunque le rispetti ha DIRITTO di fare fuoristrada con le "pezze d'appoggio", OVVERO la possibilità di farlo NON è esclusivo appannaggio di clubs e, per contro, anche i clubs hanno il dovere di rispettare le Leggi, (anche e soprattutto quando organizzano "uscite sociali" o "garetta sociale"...)

Certo che è più facile per stare tranquilli a livello legislativo che qualcuno (club) si prenda la briga di organizzare qualcosa e chiedere un permesso cumulativo per, ipotesi, 100 persone piuttosto che 100 persone singole si sbattano per cercere ed ottenere le autorizzazioni però bisogna considerare due aspetti:

1) se siamo ancora in un paese "libero" non possiamo ghettizzare i cittadini ed incanalarli come pecore dentro recinti, ancorchè autorizzati. Ovvero, dobbiamo lasciare loro la possibilità di scelta.

2) l'impatto ambientale secondo te è maggiore con 100 persone su un tratturo fangoso tutte insieme in un giorno o le stesse scaglionate nell'arco di una stagione od anche solo in un mese?

Il secondo punto a mio avviso è fondamentale poichè sono proprio i "grandi numeri" a mettere sul piede di guerra i detrattori di questa nostra passione.
 

zì entoni (Antonjimcab)
Advanced Member
Username: Antonjimcab

Registrato: 02-2006
Inviato il martedì 22 gennaio 2013 - 21:17:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

Concordo con Nicola
 

Marco Natali (G5x)
Senior Member
Username: G5x

Registrato: 02-2005
Inviato il mercoledì 30 gennaio 2013 - 19:59:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

Da anni non sono più socio FIF. Non lo sono più perché in tutta onestà non ho compreso quale sia il ruolo e dil fine ultimo di questa associazione. Passano gli anni, continuo a seguirne le attività ma non capisco quale alto scopo sociale possa avere. Mi riferisco in particolare alla pressoché totale assenza di iniziative verso le pubbliche amministrazioni (intendo Regioni e Stato perché sui comuni e le province riescono a far qualcosina i migliori club). Non vedo mai proposte tangibili di ipotesi o accordi affinchè l'attività del fuoristrada sia regolamentata su base nazionale con precisi accordi e limiti. Serve la FIF per avere lo sconto ai raduni o una tessera assicurativa con coperture appena accettabili? Quali sono i "frutti" del quotidiano lavoro della FIF??
Grazie a chi saprà o vorrà rispondermi
 

di lelio fabrizio (Brixio3)
Advanced Member
Username: Brixio3

Registrato: 10-2007
Inviato il giovedì 31 gennaio 2013 - 22:35:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

La fif concorda regolarizza indirizza centinaia di soci,può non piacere ma alla fine è così,come detto l'impatto ambientale di x auto,cento auto è un traguardo notevole,,è sicuramente maggiore di tre o quattro auto ma un conto è essere avvertiti ed eventualmente dare un assenso o meno,un conto trovarsi un terreno o un fosso devastato senza sapere chi è stato,al di là di eventuale indennizzo che con un assicurazione adeguata si può risarcire,non vorrei mai ghettizzare una passione del quale comunque vivo ma la libertà assoluta non và bene,almeno quì in Italia,fossimo in Australia capirei.
 

MIRKO (Carbonella)
Member
Username: Carbonella

Registrato: 06-2008
Inviato il venerdì 01 febbraio 2013 - 09:20:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

Fabrizio...la liberta assoluta non và bene??? scusami...ma te par de farghela??? (in veneto : ti sembra di farcela) siamo in Italia no a Cuba...guarda che la mia toyota...e come le mie moto da enduro..le ho acquistate io...le mantengo io...pagandoci anche una tassa di possesso...e tutto con i miei soldi..non con quelli della Fif o di un club scusa....La Fif o altri enti può indirizzare uno fin che vuole...ma se uno le storto...non ti radrizza nessuno! per quanto riguarda raduni e permessi...si và in comune a richiedere tali per il passaggio su strade provinciali/comunali...ma su quei sentieri mica ci passa il Sindaco o chi per esso..ci passano i confinanti o propietari terrieri antistanti...quindi il danno viene recato a loro!! a mio avviso!detto questo, non cerchiamo di estremizzare tutto..La Fif farà tante cose buone ma altre 100-1000 potrebbe farne !!!c'è la potenzialità e risorsa mi sembra! ma qui da noi regna solo e soltanto il Dio palanca...e la calda poltrona!!! nessuno escluso ovviamente!!!! an...dimenticavo...TEO va in mona!!!!
 

Marco Natali (G5x)
Senior Member
Username: G5x

Registrato: 02-2005
Inviato il venerdì 01 febbraio 2013 - 10:55:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

Fabrizio, non mi pare che quella sia opera meritoria dato che dovrebbe essere patrimonio naturale e comunque, se proprio uno è capra, ha anche le leggi a richiamarne il giusto comportamento.
Non importa la FIF. I club sono associazioni e tra i loro scopi statutari c'è la cultura del fuoristrada. Per essere associazione riconosciuta non è necessario iscriversi alla FIF (ma neanche alla UISP o altre). Per organizzare raduni, fermo restando le questioni delle responsabilità individuali e collettive, non importa nemmeno essere associazione, basta che si costituisca un rappresentante responsabile a chiedere le autorizzazioni. Ovvio che un associazione da' maggiori garanzie assicurative ma non è assolutamente necessaria. Torno a chiedere a cosa serve e cosa fa' la FIF?

(Messaggio modificato da g5x il 01 febbraio 2013)
 

zì entoni (Antonjimcab)
Advanced Member
Username: Antonjimcab

Registrato: 02-2006
Inviato il sabato 02 febbraio 2013 - 14:32:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

Serve a mettere le mani nelle tasche dei Fuoristradisti.
Non rinnovate più le tessere, mi rivolgo ai Presidenti dei Club vessati dalla fif; Non rinnovate l'iscrizione del vostro Club alla fif, disintossicatevi da questo ente inutile, obsoleto e vessatorio. Fate un sondaggio tra i vostri soci e vedrete cosa verrà fuori, i soci sono stufi di questi inutili balzelli e ora anche l'aumento di 10 euro!

Presidenti, levatevi dalla fif e i soci vi ringrazieranno e vi stimeranno anche di più! Pensate di non potercela fare senza la fif?
Io penso proprio di si, perchè la passione è più forte! E poi cosa fa la fif che voi non potete? Ve lo dico io, NULLA. Forse non siete capaci ad organizzare uscite? Forse non siete capaci ad organizzare raduni? Certo che siete capaci e fino ad oggi, se non ve ne siete accorti, l'avete fatto da soli, la fif ci ha messo solo un marchietto neanche tanto bello e un sito, neanche tanto bello! Le assicurazioni? Ah ah ah ah ah.... ma non vi fate prendere in giro, lo sanno tutti che è un finto problema.. tutti meno che voi.. svegliateviiiiii....
 

tommaso (Toms)
Junior Member
Username: Toms

Registrato: 11-2006
Inviato il lunedì 04 febbraio 2013 - 22:27:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

sono già diversi anni che non faccio tessere, continuo a fare fuoristrada...meglio di prima, sono gli amici la differenza non le tessere...
 

Marco Natali (G5x)
Senior Member
Username: G5x

Registrato: 02-2005
Inviato il martedì 05 febbraio 2013 - 10:10:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

Nemmeno portavoce di quanti vogliono fare fuoristrada o vogliono poter modificare i propri veicoli senza troppi lacci e laccioli.
 

bruno ossiani (Delegallo)
Advanced Member
Username: Delegallo

Registrato: 04-2004
Inviato il martedì 05 febbraio 2013 - 13:51:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

infatti ieri a bologna al palazzo della regione emilia romagna presso la commissione legislativa,a difendere noi fuoristradisti contro la legge "farsa" richiesta dal cai,c'eri tu zì entoni ......
 

Marco Natali (G5x)
Senior Member
Username: G5x

Registrato: 02-2005
Inviato il martedì 05 febbraio 2013 - 15:44:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

Ho visto organizzarsi gli enduristi con raccolte firme e pubblicazioni ...... ma i fuoristradisti e la FIF che hanno fatto?
 

bruno ossiani (Delegallo)
Advanced Member
Username: Delegallo

Registrato: 04-2004
Inviato il martedì 05 febbraio 2013 - 16:34:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

quello che hanno fatto gli enduristi ..... eravamo gli "unici" ad essere accreditati a parlare in difesa del fuoristrada.

abbiamo individuato molti punti in comune pur seguendo strade diverse nella presentazione della documentazione,dovuta chiaramente alle diversità oggettive che le due specilità presentano,studiando e valutando tutti gli aspetti legislativi di questa legge truffa.

erano altresì presenti diversi sindaci dell'arco appenninico che si sono schierati in ns. difesa e questo è una cosa che non era mai accaduta.la battaglia sicuramente non sarà facile ed in attesa che gli specialisti della tastiera la smettano di scrivere minchiate e prendano coscienza della gravità della faccenda,questa volta abbiamo anticipato i tempi a dispetto delle bandiere di appartenenza e senza fare distinzione se fuoristradisti tesserati FIF o meno.

infine per completare il quadro e farvi rendere conto della gravità di questa legge .......,sappiate che sono banditi dall'utilizzo delle strade e sentieri,che il CAI si vuole appropriare,cacciatori,le mountain-bike ed i cavalli,vedete voi !!

un saluto
 

Marco Natali (G5x)
Senior Member
Username: G5x

Registrato: 02-2005
Inviato il martedì 05 febbraio 2013 - 18:28:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

Se la FIF si è impegnata ufficialmente nella questione ha fatto il suo dovere e va incitata fare sempre di più e meglio.
Mi pare solo strano che in una situazione così grave non se ne sia parlato nei templi del fuoristradismo.
Lode ai club che hanno monitorato la faccenda.
Magari poi fateci sapere anche come va a finire dato che io ho sostenuto la raccolta firme.
 

bruno ossiani (Delegallo)
Advanced Member
Username: Delegallo

Registrato: 04-2004
Inviato il martedì 05 febbraio 2013 - 19:12:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

certo,la cosa è assai complicata e se dovesse passare così com'è stata presentata,si rischia veramente grosso.

mi permetto di sottolineare che si poteva fare di meglio se altri enti ed i loro esponenti,spesso molto attenti a guardare in casa degli altri,avessero prestato più attenzione,ma tant'è non hanno nemmeno preso in considerazione la gravità del problema.

è nell'interesse di tutti noi,monitorare e far conoscere gli sviluppi di questa legge "infame".

un saluto
 

Marco Natali (G5x)
Senior Member
Username: G5x

Registrato: 02-2005
Inviato il mercoledì 06 febbraio 2013 - 12:24:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

Guarda, ho aderito alla campagna degli enduristi solo perché sono venuto a conoscenza da loro dell'iniziativa e della raccolta firme che hanno fatto. Tieni presente che l'enduro non mi piace e non lo apprezzo, infatti, nella mia missiva specifico questo punto nei loro confronti ovvero firmo per difendere la libertà di muoversi sul territorio ma non per sostenere la disciplina sportiva dell'enduro.
 

bruno ossiani (Delegallo)
Advanced Member
Username: Delegallo

Registrato: 04-2004
Inviato il mercoledì 06 febbraio 2013 - 14:13:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

va comunque riconosciuto il merito agli enduristi,di essere stati i primi a muoversi nel raccogliere le firme ed informare dei contenuti di questa legge.

come ho specificato nel mio primo messaggio,sono diverse le associazioni che hanno aderito e tutte hanno presentato emendamenti diversi a seconda della propria specificità.

per una volta non conta con che mezzo fai fuoristrada,caso mai conterà il risultato finale per far modo che tutti possano continuarlo a farlo !!

un saluto
 

bruno ossiani (Delegallo)
Advanced Member
Username: Delegallo

Registrato: 04-2004
Inviato il venerdì 08 febbraio 2013 - 11:02:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

a supporto di quello che ho scritto sopra,da leggere con attenzione l'ultimo post : "VOCATIO LEGIS" molto interessante.prendiamone anche noi qualche spunto.

https://www.facebook.com/pages/Enduroterapia/57302 6619378100?ref=stream
 

Nicola Bianchi (Nicola)
Moderator
Username: Nicola

Registrato: 11-2000
Inviato il mercoledì 20 febbraio 2013 - 19:07:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

Purtroppo altre brutte notizie:

http://valdarnopost.it/news/enduristi-quaddisti-e- jeep-scoperti-a-sfrecciare-nel-parco-naturalistico -de-i-monti-del-chianti-38-le-sanzioni#ad-image-4
 

unounalira (Unounalira)
Junior Member
Username: Unounalira

Registrato: 01-2009
Inviato il giovedì 21 febbraio 2013 - 10:27:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

salve a tutti io sono a dirvi che ho un terreno recettivo in provincia di lucca ,dove posso fare una pista di 4x4 , allora il mio comune non mi dice di no ,ma mi chiedono tante ma tante di quelle cose che credo che non merita neanche partire spendi spendi e non arrivi a niente ,ma la cosa che più mi fà incavolare ,nei boschi non puoi andare ,nei sentieri non puoi andare ecc. ma allora dateci una opportunità fatemi fare un luogo dove possiamo divertirci tutti e passare una giornata senza ansia o paura che ci fermano ci ritirano libretti o multe salate ,dalla mia ignoranza ho capito solo una cosa che non hanno interesse a far fare piste o ritrovi . io non mi arrendo vorrei aprire questa benedetta pista anche affiliandomi a qualche ente ,ma lo scoglio è troppo duro . scusate lo sfogo . a premetto che 2 anni fà ci avevo organizzato un raduno con i permessi del mio comune ma ho dato noia a qualcuno si è lamentato è andato in comune e per farvela breve mi anno fatto un esposto con denuncia di abuso edilizio ,questo vi fà capire che non siamo ben visti speriamo che cambi qualcosa ,ma a sto punto ci credo poco.se qualcuno mi vuole contattare o aiutare a trovare il modo di poter fare questo diciamo circuito io sono qua.
 

Ferruccio (Mtbexplorer)
New member
Username: Mtbexplorer

Registrato: 03-2013
Inviato il venerdì 05 aprile 2013 - 00:05:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

come al solito per colpa di alcuni personaggi (sciocchi! per usare un eufemismo ...) si rischia che ci chiudano definitivamente tutto il papabile e buonanotte ai suonatori ...
>>> VAI AL FORUM NUOVO Amministrazione