www.fuoristrada.it | Contattaci






State visitando l'archivio del forum di fuoristrada.it. Il nuovo forum si trova QUI

Perle FUSTSTS Log In | Log Out | Indice | Cerca | Profilo utente

Indice » Fuststs » Perle FUSTSTS « Precedente Seguente »

Autore Messaggio
 

®Roberto® (Zio FUSTSTS) (Rds966)
Senior Member
Username: Rds966

Registrato: 11-2004
Inviato il venerdì 13 ottobre 2006 - 12:22:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

La Morositas di Enomacy...
 

Simone (FUSTSTSORSO) (Blackbear)
Member
Username: Blackbear

Registrato: 07-2001
Inviato il venerdì 13 ottobre 2006 - 12:40:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

ahahahah .... un vera PERLA!!!
 

Whirlwind (Sommo FUSTSTS) (Whirlwind)
Member
Username: Whirlwind

Registrato: 11-2003
Inviato il giovedì 26 ottobre 2006 - 12:42:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

La Fichidea...
...florescenza ottenuta tramite incroci da Ranza e battezzata da Eno

(Messaggio modificato da whirlwind il 26 ottobre 2006)
 

Whirlwind (Sommo FUSTSTS) (Whirlwind)
Member
Username: Whirlwind

Registrato: 11-2003
Inviato il lunedì 30 ottobre 2006 - 22:03:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

La "cinquestellizzazione"...
massima pratica esoterica coniata dal Sommo, consistente nell'approvazione di un pensiero/idea tramite l'evocazione di cinque corpi celesti in miniatura.
Prima del fuststs veniva comunemente indicata con le frasi: "5 stelle a..." oppure "5 Stars"
 

®Roberto® (Zio FUSTSTS) (Rds966)
Senior Member
Username: Rds966

Registrato: 11-2004
Inviato il lunedì 30 ottobre 2006 - 22:25:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

..giusta autocelebrazione, quantomeno, dato che oramai nel forum si legge spesso "cinquestellizzato".

alla luce di cio'...

Ego cinquestellizzoti in nomine pater ...et...
 

Whirlwind (Sommo FUSTSTS) (Whirlwind)
Member
Username: Whirlwind

Registrato: 11-2003
Inviato il lunedì 06 novembre 2006 - 13:52:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

Il Primo Raduro FUSTSTS...
nella realizzazione del quale ciò che prima era solo un'idea, un sogno, ha preso vita !
Venerdì 3 - Domenica 5 Novembre 2006
 

The Pope ("Servo"di Rasputin ) (Pennello)
Advanced Member
Username: Pennello

Registrato: 11-2003
Inviato il lunedì 06 novembre 2006 - 15:48:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

Ecco come tutto ebbe inizio......http://archivio.fuoristrada.it/messages/9/224407.html
 

Sommo Consiglio Direttivo (Fuststs)
New member
Username: Fuststs

Registrato: 11-2006
Inviato il martedì 07 novembre 2006 - 21:41:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

Ecco tra le Perle uno scritto del Sommo.



PRIMO RADURO FUSTSTS

Se la cosa mi fosse stata chiesta tre mesi fa non avrei mai pensato che si sarebbe potuti arrivare a questo punto in così poco tempo.
Trovare dodici persone provenienti dalle più diverse regioni del nord/centro italia disposte a percorrere più di 450km per rispondere alla "chiamata" di gente "conosciuta" in rete, non è cosa di tutti i giorni.
E' per questo che il raduro organizzato dal 3 al 5 novembre segna più il successo di uno "stile di vita" che della sana voglia di divertirsi.
Il vivere "Senza Tante Seghe" che dall'origine ha simboleggiato la nostra, ormai incontrovertibile, realtà si è dimostrato molto più vero delle tre parole da sempre utilizzate abbreviate all'interno della dicitura "FUSTSTS".
Forse sono stato sfortunato io, ma raramente mi è capitato di trovarmi così bene con persone mai viste prima e di età così differenti. Certo, ci può essere intesa, comunione di interessi, rispetto tra 3 o 4 amici... ma tra DODICI persone?
Non saprei al momento decidere "con chi mi sia trovato meglio", "chi mi sia più simpatico", etc... non è cosa da tutti i giorni, almeno per me.
Finita questa premessa, magari lunga e noiosetta, ma per me fondamentale passo alla "breve" descrizione di questi tre "mitici" giorni:
Ringraziando il mio mezzo che non mi ha piantato in asso in autostrada arriviamo all'appuntamento con lo zio e Luca perfettamente in orario; dopo essere riuscito ad offrirci un caffè all'area di servizio (prima o poi restituirò il favore) e a farmi morire d'invidia con il suo LJ proprio-come-lo-vorrei-io, ci scortano verso l'hotel in cui avremmo alloggiato, non prima di recuperare P.R. e Lino intenti a cambiare le gomme sul loro BJ71 d'antologia.
Tempo di lasciare i bagagli in stanza e siamo raggiunti anche da Pope e MrX... finalmente comincio ad associare dei volti alle figure e, non so perché, ma non sono poi così diverse da come me l'ero immaginate.
Clima rilassato e tra risa e battute si parte per la cena. Dopo qualche km lasciamo l'asfalto e una strada sterrata sempre più sconnessa ci conduce in mezzo ad un bosco dove appare un cartello sgangherato che recita:"agriturismo xxx". Parcheggiamo le auto e entriamo in quella che altro non è che la casa di un contandino; muri in pietra, travi di legno, immancabile camino, tavolacci in legno per una ventina di coperti massimo.
Veniamo "accolti" con taglieri di salumi, gnocchetti ai funghi,cinghiale al forno e vino in abbondanza.
La conversazione scorre piacevole e scopro che più che dieci estranei sembriamo dieci amici che non si vedono da qualche tempo, tutti presi a raccontarsi aneddoti e a scherzare. Apprendo solo verso la fine della cena che mestiere fanno alcuni del gruppo, o da dove vengono mentre siamo già perfettamente d'accordo su dove "si potrebbe organizzare" o cosa "si potrebbe fare".
Finita la cena, lasciamo il caldo tepore del camino e assorbiamo l'impatto con la temperatura esterna non proprio estiva con stoica determinazione e qualche grado in più dato dal vino e dalla grappa.
Torniamo in paese e dopo due passi per la via principale deserta, forse grappa e vino andavano bevute con meno determinazione, entriamo in un pub per la birra della buona notte.
Mentre attendiamo che le "solerti" cameriere approntino le libagioni, in uno di quei rari momenti di silenzio, ci sovvengono le "anime pie" rimaste a casa (leggi macy, orso e il vice e siamo spinti dal fortissimo impulso di comunicargli la nostra soddisfazione.
Lo zio fornisce dunque portatile e cellulare e incomincia la disperata ricerca del segnale TIM per le vie del paese. Segnale che verrà trovato su una scalinata della piazza solo dopo che MR.X venga immolato a mò di antenna umana.
Una ventina di minuti dopo abbiamo fatto e sdraiata la birretta torniamo in hotel.
E' mezzanotte passata ma ci soffermiamo nell'atrio a sparar cazzate fino all'una quando la voce della saggezza ci suggerisce che se l'indomani vogliamo essere reattivi conviene andare in branda.
Detto fatto.
L'indomani l'appuntamento è per le dieci e dopo essermi svegliato faticosamente scendo in atrio verso le 9:40 e scopro che sono l'ultimo...
gente che se ne è già andata in paese e ha fatto colazione con il vino di visciole (Pope e Mr.X i soliti alcolizzati). Vabbè faccio colazione anch'io, con cappuccio e brioches, e mi dirigo verso il parcheggio.
E' in corso un favoloso giochino:
GianMaria e Paola appena arrivati, scortati dall'instancabile Zio, su un roboante Isuzu Trooper sono costretti a cercare di indovinare "chi è chi". Dopo il quarto o quinto tentativo, altrettante bevute perse, essere stato scambiato per P.R. e non so chi altro, finalmente GianMaria illuminata dalla stella di Mao azzecca la combinazione nome/volto e possiamo partire.
Il percorso scelto dallo Zio si snoda tra colline e montagne, tratturi e carrarecce.
Il fatto che nessuno si pianti è dato solo dal fatto che il tempo clemente ci ha risparmiato troppo fango, viceversa a quest'ora saremmo ancora lì a spalare. Peraltro un paio di passaggini simpatici mi fanno apprezzare le doti di Toyota e Isuzu e confermano la mia convinzione che di mezzi come un tempo non se ne fanno più.
Convinzione ancor più radicata dopo che le uniche stroppate vengono date al Navara del Pope, talmente di serie che di più non si può. D'altra parte se avesse tirato su il G, per dirla come la direbbe lui, "a quest'ora si era ancora pe strada, nun si arrivava nemmeno pe lunedì".
A mezzogiorno recuperiamo per strada anche Grisso e Cecilia a bordo dell'ennesimo, da me invidiatissimo, toyota. La prima impressione è stata... grande, imponente direi. Solo a pranzo scoprirò che in questo omone si nasconde, e neanche tanto, una sagoma di straordinaria simpatia.
Dopo un altro piccolo giretto che ci permette di ammirare uno splendido panorama e di fare duemila foto tra di noi neanche fossimo bambini dell'asilo, si va a pranzo!
Il mio suzukino decide di fare i capricci: 600km senza magagne sono troppe e quindi inizia ad attirare la mia attenzione con un sommesso ticchettio di valvole e un cospicuo perdita di oilo del servosterzo... pace. Altre mille foto mentre mi improvviso meccanico e tento improbabili riparazioni e poi, facendo spallucce, tutti ad abboffarci.
Pane, salumi, formaggi e vino... salute!
Pope e Mr.X ci annunciano che sarebbero rincasati anticipatamente adducendo scuse puerili e per questo Pope viene declassato per una settimana a "scudiero" di Rasputin.
Dopo i saluti di rito saliamo in macchina e durante il trasferimento verso zone più impervie mi accorgo che: senza averne mai parlato ufficialmente è stato deciso di fare un sito internet, sono stati decisi gli adesivi del club, mi trovo in tasca la cassa comune del FUSTSTS.
Solitamente ci vogliono riunioni, discussioni e votazioni per scegliere questo o quello, chi tiene cosa, etc... penso. L'eccezionalità delle persone con cui sto vivendo questa esperienza è dimostrata anche dalla fiducia e buona predisposizione reciproca.
Il ticchettio della valvola mi riporta a problemi più terreni e ci si aggiunge anche un fastidioso stridio in partenza...mmm non buono.
Il giro del pomeriggio percorre percorsi boschivi con dentini e pendenze divertenti dove far girare un po’ il motore.
Gli ottimi percorsi scelti dallo Zio fanno sì che ci si diverta tutti in sicurezza senza rischi di laterali che rovinerebbero delle giornate fantastiche... insomma proprio come piace a me.
Verso le sei, dopo l'ultimo ennesimo rampone, piuttosto sporchi facciamo rotta per l'hotel.
Doccia, cambio d'abiti e via verso la cena ma...
non prima di aver atteso nel parcheggio una ventina di minuti Paola impegnata nella improba operazione (comune a tutte le donne) della "preparazione all'uscita".
Finalmente, dopo il becero tentativo di insabbiamento di GianMaria che in perfetto stile kgb le telefona in stanza avvertendo di spegnere la luce e truccarsi al buio per creare false speranze in noi postulanti, si parte per la cena.
Nessuna casa di contadini stasera ma ottima osteria con cucina casalinga e menù loculliano:
casoncelli ai funghi, tagliatelle al sugo di lepre, cinghiale in agrodolce, faraona al lardo, semifreddo all'amaretto... e per finire la "leccornia" a lungo promessa dallo Zio e tanto gelosamente custodita: VINO DI VISCIOLE.
Una sola parola... OTTIMO.
Usciamo dall'osteria per andare a provare una parte di percorso da effettuare l'indomani mattina, solo che... la fantozziana nuvoletta che da sempre mi perseguita nei momenti di più puro divertimento si materializza nell'alternatore del suzuki che proprio non ne vuol sapere di funzionare !?!?
Tra le madonne a profusione lascio proseguire il gruppo e torno all'hotel dove provo a mettere in pratica un paio di trucchi del mestiere insegnatimi tanti anni fa: la preghiera e il "colpo a cassaccio".
Al ritorno del gruppo ci si saluta e stancamente si va a nanna.
L'indomani mi sveglio per tempo e scendo quando quasi tutti, a parte i soliti galletti(ma non dormite mai) P.R. e Lino, devono ancora fare colazione.
Decido a malincuore di lasciare il gruppo anticipatamente in quanto, nonostante l'alternatore paia dare meno noie del previsto, i km per tornare a casa sono 450.
Dopo ringraziamenti e saluti mi avvio verso la statale...
I primi 100 km li faccio a bomba strascazzato per l'inconveniente e solo quando la Somma mi fa notare che a casa vorrebbe tornarci entro sera e possibilmente intera mi do una regolata e comincio a tirare le somme (che non sono le mie figlie) del week end.
Ciò mi fa tornare il buon umore, solo minimamente intaccato dall'importuno messaggio in segreteria dello zio che mi descrive "cosa mi sono perso quella mattina".
Alle 5 arrivo a milano sano e salvo, un pò abbacchiato per la bella compagnia lasciata ma pregustando già il prossimo raduro.
Lascio l'auto in officina, vado a casa, faccio la doccia, vado sul pc, noto che non ha ancora postato nessuno, scrivo i "ringraziamenti d'obbligo", posto e....
...scopro che lo Zio mi ha battuto sul tempo. Ma non finisce qui...
 

Mauro Gobbi (Mauro_g)
Junior Member
Username: Mauro_g

Registrato: 10-2004
Inviato il mercoledì 08 novembre 2006 - 11:35:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

Scusate l'intromissione...in silenzio vi leggo sempre...Ho letto la lunga "Perla" del Sommo. Grazie, è grazie a voi che capisco che il mondo del fuoristada è una scelta di vita. Siete un gruppo fantastico, mi gaso a leggere i vostri racconti e ora capisco che forse non ero l'unico che all'età di 6 anni comprava i defender della Burago e mentre li costruiva con le proprie manine già immaginava un futuro pieno di fango e circondato da tanti amici pronti a farsi in 4x4 per te. Ho la fortuna di conoscere il Sommo e so che sono stato altrettanto fortunato a conoscere una persona che quando ti parla di fuoristrada gli si illuminano gli occhi, proprio come accadeva a me quando finivo di attaccare gli adesivi al defender...Scusate ancora l'intromissione, ma volevo rendervi partecipe del mio pensiero (forse un pò malato). Mauro
 

Sommo Consiglio Direttivo (Fuststs)
New member
Username: Fuststs

Registrato: 11-2006
Inviato il mercoledì 08 novembre 2006 - 12:54:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

Ciao Mauro, se vuoi venire a scrivere di la' non ci sono problemi.

Grazie da parte di tutti Noi.
 

Whirlwind (Sommo FUSTSTS) (Whirlwind)
Member
Username: Whirlwind

Registrato: 11-2003
Inviato il martedì 14 novembre 2006 - 13:35:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

I corsi di:

Pleistescion tenuti dal Sommo

e di:

utilizzo del gioistich tenuti dal Ranza
 

Cocopolo (Coco FUSTSTS) (Cocopolo)
Member
Username: Cocopolo

Registrato: 01-2006
Inviato il martedì 14 novembre 2006 - 14:35:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

Cercio:

...Alla fin fine optai per la soluzione "della legge fisica"...ovvero misi la testa del motore in forno a 220 gradi e le precamere nel freezer a -20......
 

Sommo Consiglio Direttivo (Fuststs)
New member
Username: Fuststs

Registrato: 11-2006
Inviato il mercoledì 22 novembre 2006 - 17:24:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

Il FUSTSTS, lo scherzo a Macy e il grande pacco...

La
"Luca si è sparato 300km sotto il diluvio su una uno "
e con la collaborazione di
"se qualcuno non paccava la cosa sarebbe riuscita meglio",
la
"da oggi la quadriglia è una triade "
presentano:

Venerdì 17

La stavamo organizzando dalla data del raduro.
Circa una decina di giorni fa si è definitivamente deciso che sarebbe dovuto cadere di venerdì 17.
E così...
in settimana, grazie all'aiuto del prode Ranza, veniva sfornato il diabolico piano che avrebbe portato la quadriglia al completo in incognito a "batter cassa" nei confronti del povero Eno.
Con uno scambio di post degno del migliore dei servizi segreti ci si dava appuntamento per venerdì 17 ore 18:30 al casello di Tortona.
Dopo aver incassato la rinuncia pataccosa del Ranza in settimana, lo Zio partiva per tempo con il camper storico, media 90 all'ora, alla volta della meta.
Anche il vice-sommo, sfidando le intemperie, a bordo di una Uno bianca divorarva i 300 e passa km che lo separavano da traguardo.
Nel frattempo, più comodamente, il sommo stava sorseggiando il the delle cinque; gli ci sarebbero voluti una trentina di minuti infatti per annullare i soli 60km.
Breve briefing telefonico e verso le 18:40 il sommo e lo zio erigevano il presidio che avrebbe dovuto accogliere gli altri fuststs e dove si sarebbe perfezionato il piano d'azione.
Purtroppo la scelta del giorno influiva negativamente anche sulla quadriglia e da subito eravamo costretti ad annoverare l'abissale ritardo, causa coda, del vice-sommo e l'assenza, causa pacco, del Pope...
Scoraggiati ma non vinti, il sommo e lo zio provvedevano a mettere in piedi un piano di riserva e così ora 19:15Zulu lo stesso sommo e la somma si presentavano come da copione presso l'enoteca di Macy per temporeggiare e permettere al vice di congiungersi con lo zio.
Neanche il tempo di fare la conoscenza della splendida figlia e della simpaticissima moglie di Eno che già si dava fondo all'ottima birra artigianale preparata per l'occasione...
Macy si dimostrava un ottimo padrone di casa illusrando orgogliosamente i propri prodotti e non lesinando nell'offrire.
Ore 19:45Zulu l'enoteca vedeva l'ingresso di due loschi figuri (Zio e vice) che con la scusa di dover fare un regalo ad una, non ben identificata, amica/moglie/ragazza, cominciavano ad infastidire la clientela (la somma ed il sommo) ed a mettere a soqquadro metaforicamente il negozio.
Inevitabilmente il discorso finiva sui fuoristrada e si scatenava una piccola diatriba su quale fuoristrada fosse il migliore, fino a quando lo zio non citava in modo dispregiativo chi, avendo posseduto in passato un fuoristrada, continuava ad inserirlo nel profilo.
A questo punto ci rivelavamo ad un sempre più basito Macy che, dopo essersi ripreso, ci accoglieva calorosamente stappando un'altra birra e donando gadget e bottigliette di simil vino di visciole.
Avremmo tutti voluto continuare la serata davantio ad un bell'hamburger ma, chi per un motivo chi per un altro, siamo stati costretti a rientrare.
Tirando le somme (non troppo, per favore che poi mi si allungano):
Aperitivo lungo e molto gustoso che ci ha permesso di conoscere di persona il Macy nella maniera più congeniale al FUSTSTS: divertendosi e facendo divertire tutti.
Piccola nota di demerito per il ranza e Pope che non sono potuti presenziare e per il tempo avverso che ci ha intralciato non poco.
Nelle condizioni migliori sarebbe stato uno scherzo molto più articolato e divertente...
...
..
.
ma il Sommo Consiglio Vigila ed è sempre attento !!!
All'occhio FUSTSTSini
 

Sommo Consiglio Direttivo (Fuststs)
New member
Username: Fuststs

Registrato: 11-2006
Inviato il sabato 13 gennaio 2007 - 12:25:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

La localizzazione dei FUSTSTS nella carta georafica dell'Italia

BY


MACY

e chi altri se no...


quote:

fatelo voi uno stivale a puntini nel box mex........ Io ho il navigatore!

Cosa non ho centrato?
forse lo zio un pò più in basso
e manca un qui del mulo che non sapevo la zona.


...........................................quiSqui ...................................qui
...............................................qui ... ..................................quiqui


.......................Eno


qui
amico............................................. ... ...................qui
.............................................. ...............................barba


.........................................qui
..........................................qui
..........................................qui Mulqui


}}}}




http://archivio.fuoristrada.it/messages/229359/224772 .html}
 

Sommo Consiglio Direttivo (Fuststs)
New member
Username: Fuststs

Registrato: 11-2006
Inviato il mercoledì 17 gennaio 2007 - 20:07:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

e l'EnoBardoMacy non contento del già perlizzato adesivo emorroidale ne partorì un secondo...

http://foto.fuoristrada.it/albums/Varie/bvj.thumb. jpg

...che venne di primo acchito identificato come:
-la pubblicità di una macchina impastatrice
-la pubblicità del nuovo caffè crema&gusto lavazza
-e via discorrendo...

per questa motivazione il sommo consiglio direttivo non può far altro che perlizzare all'istante.
 

Sommo Consiglio Direttivo (Fuststs)
New member
Username: Fuststs

Registrato: 11-2006
Inviato il mercoledì 17 gennaio 2007 - 20:08:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio




(Messaggio modificato da fuststs il 17 gennaio 2007)
 

Sommo Consiglio Direttivo (Fuststs)
Junior Member
Username: Fuststs

Registrato: 11-2006
Inviato il mercoledì 11 aprile 2007 - 16:15:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

la troyometra

ovvero la TROYOTA del Geometra.
 

Sommo Consiglio Direttivo (Fuststs)
Junior Member
Username: Fuststs

Registrato: 11-2006
Inviato il mercoledì 13 giugno 2007 - 09:26:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

"MACYS CIULANTES" (Fly,2007)

rara specie di insetto dai dubbi gusti sessuali che si muove in numerosi gruppi composti da soli maschi e appena percepisce nelle vicinanze la presenza del Macy viene colto dall'irrefrenabile desiderio di "tamponare" lo sventurato compagno nelle sue più immediate vicinanze.


Aggiungi il tuo messaggio qui
Spedizione disabilitata in questo argomento. Contatta il moderatore per maggiori informazioni.
>>> VAI AL FORUM NUOVO Amministrazione