www.fuoristrada.it | Contattaci






State visitando l'archivio del forum di fuoristrada.it. Il nuovo forum si trova QUI

VERRICELLO PROTEZIONE CIVILE Log In | Log Out | Indice | Cerca | Profilo utente

Indice » Bisonti fuoristrada » VERRICELLO PROTEZIONE CIVILE « Precedente Seguente »

  Titolo Utente Messaggi Pagine Ultimo Messaggio
Archive through Mario Ciulla (Mac)20 07-11-12 16:16
  ClosedChiuso: Non sono accettati nuovi messaggi in questa pagina        

Autore Messaggio
 

STEFANO FABBIANI (Steofabb88)
New member
Username: Steofabb88

Registrato: 11-2012
Inviato il mercoledì 07 novembre 2012 - 22:08:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

E purtroppo essendo un associazione se metti un verricello senza averlo omologato e a libretto se facendo le corna dovessi mai tamponare o dio non lo voglia mai fare del male a qualcuno, l'assicurazione non coprirebbe i danni e li pagherebbe il conducente del mezzo...preferirei che sia tutto in regola...gia uno e volontario e lo fa gratis senza secondi fini ma doversi giocare la casa per una negligenza di altri non è nemmeno giusto...correggetemi se sbaglio...comunque per mancanza di tempo non ho chiamato...vi terrò aggiornati su come procede la pratica.. grazie ancora a tutti
 

Mario Ciulla (Mac)
Advanced Member
Username: Mac

Registrato: 11-2000
Inviato il mercoledì 07 novembre 2012 - 22:52:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

Ad essere precisi l'assicurazione è comunque tenuta a pagare, però nel caso fossero riscontrate delle "irregolarità" potrebbe far valere il diritto di rivalsa, cioè richiedere al conducente o al proprietario del mezzo il rimborso di quanto risarcito alla persona danneggiata.
Concordo sul fatto che quindi è meglio spendere qualcosa in più per delle "cartacce", ma dormire sonni tranquilli
Fammi sapere come "va a finire": sono curioso

(Messaggio modificato da mac il 07 novembre 2012)
 

Ritaroby (Ritaroby)
Advanced Member
Username: Ritaroby

Registrato: 07-2006
Inviato il mercoledì 07 novembre 2012 - 23:28:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

Voglio solo aggiungere che:

- l'officina che effettua il montaggio del verricello e che deve rilasciare l'attestazione di "montaggio a regola d'arte" DEVE avere la firma depositata presso la Motorizzazione dove si intende effettuare il collaudo, che può essere diversa da quella del luogo di residenza del proprietario dell'automezzo,

- il verricello deve avere i documenti di omologazione rilasciati dalla casa costruttrice del verricello stesso,

Aggiungo, ma questo è un mio parere personale forse dettato dalla prudenza, che io ho comunicato alla compagnia assicuratrice con racc. a.r. alla Direzione Generale ed alla Agenzia che ha emesso la polizza che il mio def è dotato di verricello.

Per quanto riguarda l'uso del verricello, sia per trarre d'impaccio il mezzo che lo monta sia un altro, sarebbe bene un minimo di pratica e di teoria.
Il Registro Italiano Land Rover tiene corsi (vedi www.registrolandrover.it) come altre organizzazioni. Non potendo spendere troppo potreste contattare un club fuoristradistico x avere qualche indicazione di base.
 

Luigi Foschetti (Kang)
Member
Username: Kang

Registrato: 11-2005
Inviato il giovedì 08 novembre 2012 - 14:03:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

Ciao Mac, non c'è alcuna polemica, anzi...
Intendevo solo dire che è meglio appoggiarsi al concessionario del produttore del veicolo per tutte le pratiche di montaggio ed omologazione del verricello. Sicuramente si andrà a spendere qualcosa in piu', ma sarà tutto in regola
Siccome immagino ci siano anche altri volontari che leggono, mi unisco alla richiesta di sapere come andrà a finire e della procedura seguita, cosi' da poter fornire info corrette a tutti
 

Mario Ciulla (Mac)
Advanced Member
Username: Mac

Registrato: 11-2000
Inviato il giovedì 08 novembre 2012 - 22:48:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

@ Luigi Foschetti (Kang)
ciò che dici è sicuramente giusto, il "problema" è però che appoggiandosi ad un concessionario, come dici, i costi inevitabilmente lieviteranno, dato che il concessionario ovviamente richiederà un compenso per l'attività svolta.
Visto che si tratta di una associazione di volontari che non "nuota nell'oro", cercando di far da sè, risparmierà sicuramente un bel pò:
tanto una volta ottenuta l'omologazione sia che sia stata fatta tramite concessionario che "personalmente", sarà comunque perfettamente in regola
Comunque, vediamo come va a finire

(Messaggio modificato da mac il 08 novembre 2012)
 

plinto (Plinto)
Junior Member
Username: Plinto

Registrato: 04-2004
Inviato il venerdì 09 novembre 2012 - 13:28:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

mario ciulla scrive: per quanto riguarda l'uso, non è che serva una "patente" rilasciata da qualcuno per l'utilizzo del verricello, ma è bene farsi "spiegare" come si deve da qualcuno veramente esperto come utilizzare il verricello per evitare di farsi VERAMENTE MALE.......
con l'entrata in Vigore anche per il Vol.di PC del DLgs81 per Legge il Responsabile (Presidente o Sindaco) DEVE fornire ADEGUATA formazione per cui è lui che deve certificare di aver fatto addestrare all'uso del vericello i Volontari (ma questo lo deve provare ! per cui serve un Tecnico abilitato che certifichi l'avvenuta formazione)
 

Luigi Foschetti (Kang)
Member
Username: Kang

Registrato: 11-2005
Inviato il venerdì 09 novembre 2012 - 13:53:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

Ciao Stefano, ma il coordinamento provinciale di Torino non può darvi una mano? Visto che i costi sono quello che sono e voi siete in quella zona, se ho ben capito, potreste provare a chiedere. Un verricello può sempre far comodo è vero e tramite le officine convenzionate con il comune potrebbe saltare fuori qualcosa.
 

STEFANO FABBIANI (Steofabb88)
New member
Username: Steofabb88

Registrato: 11-2012
Inviato il giovedì 15 novembre 2012 - 23:41:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

Ciao a tutti sono tornato, allora vi aggiorno contattato il CETOC per richiedere il nulla osta per il BREMACH ma non possono rilasciare i fogli per la richiesta in quanto la BREMACH non gli ha rilasciato i permessi, allora ho fatto che contattare direttamente la ditta e a breve mi faranno avere tutta la documentazione...altra domanda stiamo vagliando vari tipi di marche e modelli di verricello ci eravamo concentrati sul WARN serie 18 in quanto risulta decisamente potente e affidabile...ma l'altro giorno un nostro volontario ci ha proposto di chiedere un preventivo ad una ditta che si chiama MAXWALD...qualcuno di voi conosce i suoi prodotti?..sono affidabili?...per il momento so solo che è una ditta austriaca e che principalmente produce verricelli per uso forestale...se qualcuno ne sa di piu ci dia informazioni...grazie ancora a tutti quanti...e comunque Luigi abbiamo tra le mani un bando che copre anche gli allestimenti dei mezzi della PC e quindi proveremo con quello senno chiederemo aiuto al comune e se possibile al corpo...grazie ancora a tutti
 

Bruno Landi (Br1toy)
Member
Username: Br1toy

Registrato: 04-2003
Inviato il venerdì 16 novembre 2012 - 01:10:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

..........sarebbe bene risparmiare soldini comuni, senza spenderli in questi mezzi! per far giocare ai Rambo una marea di persone, la Prot. Civ. sottrae fondi dove realmente servirebbero.......... Polizia, CC, Vigili del fuoco....
 

STEFANO FABBIANI (Steofabb88)
New member
Username: Steofabb88

Registrato: 11-2012
Inviato il venerdì 16 novembre 2012 - 14:36:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

...precisando che nessuno gioca a fare rambo... noi ci occupiamo di antincendio boschivo ovvero veniamo coordinati dal CFS e in casi di necessita veniamo allertati dalla prefettura e lavoriamo in supporto ai VVF...sai quante cantine allagate abbiamo dovuto svuotare noi perchè i VVF non potevano uscire dalla caserma?...beh tante...ti vorrei solo ricordare che il volontariato per lo meno dalle mie parti tende a chiedere il meno possibile...non ho ancora visto dalle mia parti i mezzi dei vari enti antincendio che girano intorno alla provincia di Roma...camion nuovi di pacca che costano un capitale solo a guardarli e che non vengono nemmeno utilizzati..ebbene quello è uno spreco ma non lo saranno di certo i 4000€ che un associazione che esiste da più di 30 anni (e lo sottolineo)sul territorio comunale a evitare alle forze dell'ordine o chiunque altro di avere fondi dallo stato...ultimamente non credere che nelle associazioni di volontariato si navighi nell'oro...anzi...bisogna contare pure gli euro per permettere all'associazione di tirare avanti...senza contare poi che sono 3 anni che l'amministrazione comunale non da contributi alla nostra squadra..quindi..tu parlerai sicuramente da persona interessata ma come e giusto che sia..ma per cortesia basta con la convinzione che se uno e un volontario ruba soldi e lavoro ad altri enti dello stato...
 

michele (Vrgl)
Junior Member
Username: Vrgl

Registrato: 08-2012
Inviato il venerdì 16 novembre 2012 - 16:14:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

warn sempre e cmq anche se ora monto superwinch
 

Luigi Foschetti (Kang)
Member
Username: Kang

Registrato: 11-2005
Inviato il mercoledì 21 novembre 2012 - 08:14:   Segnala questo messaggio allo staff Invia un messaggio privato Modifica Messaggio Stampa Messaggio

I bandi pubblici sono un ottimo metodo di distribuzione dei fondi su "progetto". Consentono all'amministrazione di vagliare le singole richieste e decidere se sostenerle o no. Se la richiesta è ragionevole ed inerente all'attività svolta dalla singola associazione, solitamente almeno il 50% viene finanziato e a beneficio di Bruno, il rimanente viene messo di tasca propria dalla singola associazione. Che poi molti comuni siano in arretrato con il sostegno alle associazioni locali, purtroppo, è una triste verità. Se poi si pensa che ogni comune, per legge dello stato, dovrebbe avere il gruppo locale di ProCiv è tutto dire...
Per quanto riguarda Lissone, la mia realtà, i locali VVF non effettuano piu' lavori di prosciugamento con idrovore; di fatto vengono demandati ad altri e qui subentra, come in molti altri casi, il sostegno dei volontari. Anche a Milano, quando si allagò parte della metro3 intervenne il gruppo di Cesano Maderno con le proprie atrezzature. Di fatto sarebbe augurabile che le amministrazioni locali, risparmiando un'infinità di quattrini non avendo un gruppo comunale da gestire, non lesinassero un sostegno grosso o piccolo che sia al locale gruppo di volontari. Anche noi ci sentiamo dire che rubiamo e che, con i nostri mezzi, inquiniamo e sporchiamo...sono frasi che feriscono e che nessun volontario merita, fosse anche solo per le discussioni che si devono affrontare con mogli e fidanzate per poter partecipare a quella imprevista attività che spesso capita. Facci sapere Stefano, il vostro verricello è sicuramente piu' importante.
>>> VAI AL FORUM NUOVO Amministrazione